Arista di maiale alle mele

Buona domenica cari amici di forchetta, oggi vi ripropongo un arrosto semplice, ma delizioso.
Ormai anch’io mi trovo a rispolverare le mie vecchie ricette, ma sono felice più che mai di poterlo fare qui e condividerlo con chi mi ha accompagnata per tutto il periodo in cui il mio unico impegno “extra famiglia” era il blog 🙂
Ero stra sicura che l’idea del blog era un modo fantastico ed alternativo per tenere traccia di tutti i miei esperimenti in cucina e che tutto il tempo speso per caricare le ricette era tempo ben speso e che sarebbe tornato utile, otre che a tutti quelli che hanno voglia di provare i miei piatti, anche a me 🙂
Ma veniamo a noi ……
Posso ora più che mai comprendere chi di voi deve riuscire a conciliare … lavoro e famiglia, ma questo non esclude che si possa trovare anche un pochino di tempo per preparare cibo genuino e gustoso. E’ sufficiente ottimizzare il poco tempo che si ha a disposizione, preparando piatti che consentano di vivere anche un po’ di rendita, almeno ad inizio settimana 😉
Arrosti, spezzatini e bolliti sono l’ideale ed in questo periodo non manca mai di preparare alla domenica uno tra questi secondi piatti.
Oggi ho pensato a questo arrosto di maiale, se v’incuriosisce provatelo, perchè è un po’ diverso dal solito, ma senza avere un sapore che si discosta eccessivamente dai gusti tradizionali.
Baciotti a tutti voi

LA MIA CUCINA SEMPLICE

Oggi vi propongo una ricetta semplice, ma di sicuro effetto, ideale per il pranzo della domenica o per un’occasione speciale.

L’arista alle mele, un piatto che arriva dal Trentino, terra delle mele, ha un sapore agrodolce che si sposa bene con la carne di maiale.

Qualche curiosità:

“L’arista è uno dei migliori tagli del suino, magra, tenera è la base di tanti piatti tipici regionali. La carne di maiale oltre che essere gustosa e molto versatile, apporta molte proteine ed aminoacidi indispensabili agli esseri umani. Infatti viene consigliata nelle diete moderne per sostituire le fettine di manzo troppo ricche di colesterolo. E’ la parte della lombata centrale, povera di grassi dalla polpa rosa e gustosa, adatta anche ai bambini.”

20140110_144203

Ingredienti per 6 – 8 persone:

  • 1 kg circa di arista di maiale disossata, possibilmente legata con uno spago, per far sì che mantenga bene la forma e sia più semplice da…

View original post 264 altre parole

Biscottini Natalizi con ghiaccia reale

Ciao a tutti miei cari amici, non so voi, ma io inizio a sentire nell’aria un po’ di Natale e per questo mi è tornata in mente questa mia ricettina. Un po’ laboriosa, ma ne vale la pena 🙂
I biscottini natalizi sono belli da vedere, buoni da mangiare ed originali da regalare o da utilizzare come originalissime decorazioni per il vostro alberello.
Sperimentate sperimentate e poi fatemi sapere eh 😉
Baciotti

LA MIA CUCINA SEMPLICE

Eccoci arrivati al periodo dell’anno che amo di più, dove già nelle settimane che precedono la festa, si respira nell’aria il Natale ed insieme ad esso la gioia di stare in famiglia, la gioia di donare e la magia e la felicità negli occhi dei miei bimbi.

Quest’anno ho pensato, un po’ in anticipo, a questi biscottini natalizi e a pubblicarne la ricetta, perchè credo possano essere utili nel caso vi fosse venuta in mente l’idea di fare dei doni preparati con le vostre mani 🙂

 I biscotti natalizi sono infatti un’idea originale e carina per un pensiero, perchè possono essere confezionati in sacchettini, in raffinate scatoline oppure in vere e proprie confezioni regalo.

Potete quindi decidere se mangiarli ;-), regalarli o appenderli all’albero per un dolcissimo Natale oppure utilizzare i biscotti come segnaposto, per una raffinata tavola delle feste.

A voi la scelta! 😀

20141204_15033120141204_145932

Ingredienti per circa 30 biscotti:

Per la Pasta Frolla:

  • 300 gr …

View original post 703 altre parole

Muffin zucca e noci

Quale periodo migliore per riproporre questi muffin morbidi morbidi 🎃🎃🎃🎃🎃👻👻👻👻

LA MIA CUCINA SEMPLICE

Dolcetto o scherzetto?!

Naturalmente ….. DOLCETTO! 🙂 e visto che ultimamente a casa mia i muffin vanno alla grande, non potevano certo mancare per questa ricorrenza.

La festa di Halloween ha preso piede anche qui da noi e ottobre è diventato il mese delle streghe, dei pipistrelli, dei teschi e di tutto quello che ci rimanda a incontri terrificanti e la protagonista assoluta a tavola è la zucca, che è appunto l’ingrediente principale di questi muffin, molto semplici da preparare.

Se avete tempo e pazienza si prestano bene per essere decorati con faccine mostruose o ragnatele ….. su internet trovate tanti suggerimenti.

20131029_142109

INGREDIENTI PER circa 15 MUFFIN:

  • 200 g di zucca
  • 300 g di farina 00
  • 200 g di zucchero di canna
  • 100 g di olio
  • 100 g di latte
  • 1 cucchiaio di miele
  • 50 g di noci già pulite
  • 2 uova
  • 1 bustina lievito
  • 1 pizzico di sale
  • burro q.b.

Preparazione:

Tagliate la…

View original post 166 altre parole

Panini alla zucca

Amici cari è molto che non pubblico nulla, ma non ho piu’ molto tempo a disposizione perché ora sono dinuovo impegnata con un lavoro full time, quindi di tanto in tanto riblogghero’ una mia ricettina. Visto il periodo, ho pensato a questi morbidi panini alla zucca.
Un caro saluto a tutti

LA MIA CUCINA SEMPLICE

A volte è sufficiente un’immagine per farci venire una gran voglia di provare una determinata ricetta e così è stato per questi paninetti, che ho visto sul blog di Mamma che cucina.

Dal pensiero: “Questi li provo di sicuro” alla realizzazione, non sono passate neanche 24 ore 🙂 Visti alla sera e fatti alla mattina … un tempo veramente da record!

Oltretutto più o meno un mese fa mio papà si è presentato alla porta con 1/4 di zucca gialla, parte di una mega zucca che gli avevano regalato e pertanto ho scorte in freezer per almeno altre 2 infornate di panini 🙂

Ma veniamo al dunque! Devo dire che l’occhio non mi ha ingannata, infatti il risultato ha soddisfatto le mie aspettative.

Sono dei panini di una morbidezza inimmaginabile, non salati, ma neanche dolci, ideali per essere farciti, tipo briochina, con marmellata o nutella e gustati per un break di metà mattina o per merenda.

View original post 252 altre parole

Colomba a lievitazione naturale

La mia più grande soddisfazione in cucina è aver prodotto colombe di Pasqua a lievitazione naturale, averle assaggiate e fatte assaggiare ed aver scoperto che sono migliori di qualsiasi colomba si possa trovare sul mercato. 😉

LA MIA CUCINA SEMPLICE

Buongiorno amici, oggi vi lascio la mia interpretazione della famosa ricetta di Piergiorgio Giorilli, che ho avuto modo di conoscere ad un corso a cui ho partecipato ultimamente.

La ricetta è molto dettagliata e se si segue alla lettera è davvero difficile sbagliare, ma le nozioni e le dritte ricevute al corso sono state indispensabili per la buona riuscita di questo esperimento.

Se avete la possibilità di frequentare uno di questi corsi, anche solo sulla panificazione, io davvero ve lo consiglio, perchè vi si aprirà un mondo nuovo.

Avete presente quella sensazione che si prova quando si riesce a raggiungere un obbiettivo che ci pareva così lontano e improponibile, io si, ed è proprio questo il caso.

Pensavo di aver superato me stessa con la preparazione dei croissant sfogliati con pasta madre, ma con la colomba pasquale ho davvero raggiunto la “cima”.

Credo che per un principiante appassionato di cucina, la soddisfazione…

View original post 1.147 altre parole

Crostata alla crema di zucca e granella di mandorle (senza lattosio)

Finalmente e con immenso piacere pubblico una nuova ricetta 🙂

Purtroppo gli impegni quotidiani non mi permettono più di sperimentare nuove ricette e quando raramente capita di cucinare qualcosa di diverso, mi riesce davvero difficile fotografare tutti i passaggi. Questo mi spiace un po’, ma guardando indietro in questi tre anni ed oltre 200 ricette pubblicate, sono sempre tanto orgogliosa del lavoro fatto e penso che questo mio blog, oltre ad essere un personalissimo e preziosissimo ricettario per me, sarà forse anche per qualcuno di voi, una fonte da cui attingere spunti ed idee gustose da portare in tavola.

Una piccola premessa prima di parlarvi del dolcino di oggi:

Per mie esigenze alimentari, da un po’ di tempo a questa parte ho eliminato o quantomeno ridotto il lattosio perchè ho scoperto di esserne intollerante ed è proprio per questo che la ricetta è in versione “senza lattosio”. Per chi non ha questo problema gli ingredienti indicati posso essere sostituiti tranquillamente con i normali prodotti con lattosio.

Ora però veniamo a noi ed al dolce che ho sperimentato e che devo dire ha soddisfatto gli esigenti palati di casa.

E’ una crostata un po’ diversa dal solito, non troppo dolce e dal gusto piacevole e delicato.

crostata di zucca 3

INGREDIENTI:

Per la farcitura:

  • 300 gr di polpa di zucca gialla
  • 100 gr di mandorle sbriciolate (o altra frutta secca a vostro piacere)
  • 250 ml di latte (io senza lattosio)
  • 30 gr di burro (io senza lattosio)
  • 2 uova intere
  • 2 cucchiai di miele d’acacia
  • 1 cucchiaio colmo di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio raso di farina
  • burro (io senza lattosio) q.b. per imburrare lo stampo

Per la pasta frolla:

  • 300 gr di farina
  • 90 gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 125 gr di burro (io senza lattosio)
  • 3 gr di lievito per dolci

PROCEDIMENTO:

Innanzi tutto preparate la farcitura.

Pulite la zucca, lavatela, tagliatela a tocchetti e mettetela in un pentolino con i 250 ml di latte (in cui avrete stemperato 1 cucchiaio di farina), il miele ed i 30 gr di burro. Fatela cuocere a fuoco basso fin quando non si sarà ammorbita (20/30 minuti circa).

crostata di zucca 7

Togliete dal fuoco, passate al mixer e mentre si raffredda preparate la pasta frolla.

Mettete in una ciotola la farina, le uova, lo zucchero, lo lievito e il burro spezzettato e ammorbidito con le mani.

Amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Stendete l’impasto con un mattarello in un disco largo a sufficienza per rivestire una tortiera rotonda (io ne ho utilizzata una in pirex trasparente da 30 cm di diametro, in modo da poterla anche utilizzare per presentare la torta).

20130409_120006

Imburrate la tortiera

20130504_221327

Fate aderire la pasta ai bordi con le dita ed eliminate poi l’eccedenza.

20130504_222311

Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta

20130504_222548

e ricoprite con un foglio di alluminio sul quale metterete dei fagioli secchi per evitare che la pasta frolla aumenti troppo di volume durante la cottura.

20130504_222757

Infornate a 180° in forno preriscaldato per 15 min.

Liberate il guscio di frolla dalla carta d’alluminio e dai fagioli e farcitelo con il composto di zucca.

Infornate nuovamente a 180° e cuocete per circa 30/35 minuti, poi sfornate e lasciate intiepidire.

crostata di zucca 6

Ultimate cospargendo la superficie della crostata con la granella di mandorle.

crostata di zucca 5

Prima di servire la crostata lasciatela raffreddare completamente e se ne avanza 😉 conservatela in frigorifero.

Crostata di zucca