Torta della nonna (senza lattosio)

Buona domenica a tutti, miei cari amici di forchetta, non so da voi, ma qui in Piemonte ultimamente fa davvero freddino e per questo nel week end, ne approfitto per dedicarmi un po’ di più alla mia cucina ed oggi ho trovato il tempo, per provare questa ricetta e pubblicare il risultato del mio esperimento.

Inoltre, nonostante la mia presenza non sia più continuativa come un tempo, in questo periodo non potevo mancare, perchè 5 anni fa, proprio in questo mese, aprivo il mio blog, che mi ha dato, mi da e mi darà sempre tanta soddisfazione.

Ma ora torniamo alla torta della nonna 🙂

Credo che almeno una volta nella vita vi sia capitato di assaggiare questa torta, ci sono tantissime ricette sul web e sulle riviste di cucina, che si differenziano principalmente per la copertura o meno della torta con lo strato di frolla. Io ho voluto provare quella con la copertura, ma poco cambia se decidete di essere più sbrigativi lasciandola scoperta.

Chi mi segue probabilmente ricorda che ho eliminato o quantomeno ridotto il lattosio, perché sia io che il mio bimbo più piccolo siamo intolleranti ed è proprio per questo che la ricetta è in versione “senza lattosio”. Ovviamente per chi non ha questo problema, gli ingredienti indicati, posso essere sostituiti nelle stesse dosi con i normali prodotti.

Ora però veniamo a noi ed a questo dolcino che ho sperimentato.

20180303_132550
INGREDIENTI:

Per la crema pasticcera:

  • 400 ml di latte senza lattosio
  • 4 tuorli
  • 4 cucchiai di farina 0
  • 5 cucchiai di zucchero
  • la scorza di un limone

Per la pasta frolla:

  • 450 gr di farina 0
  • 180 gr di burro senza lattosio
  • 200 g di zucchero semolato
  • 2 uova intere
  • 5 g di lievito in polvere
  • 1 limone non trattato (scorza grattugiata)

Per decorare:

  • zucchero a velo q.b.
  • 50 gr di pinoli

PROCEDIMENTO:

Innanzi tutto preparate la frolla.
Mettete in una ciotola o planetaria la farina, le uova, lo zucchero, lo lievito, la scorza grattugiata del limone ed il burro spezzettato e ammorbidito con le mani.

Lavorate tutti gli ingredienti, solo il tempo necessario a rendere l’impasto compatto e omogeneo.
Formate un panetto, avvolgetelo in una pellicola per alimenti e trasferitelo in frigo per almeno 1/2 ora.

20130313_120309

Nel frattempo preparate la crema pasticcera:
Portate a bollore il latte con la scorza del limone intera.
In una ciotola mescolate i tuorli e lo zucchero finché non saranno spumosi. Aggiungete la farina e mescolate.

20180303_103340

Incorporate il composto di latte (dopo aver eliminato la scorza del limone) e continuate la cottura sul fuoco mescolando continuamente con una frusta.

20180303_103938

Appena la crema si sarà addensata, toglietela dal fuoco e fatela raffreddare coperta in un contenitore.
Prendete ora la frolla dal frigo e stendetene un po’ più della metà ad uno spessore di circa 3,5 mm e rivestite uno stampo da crostata da 28 cm di diametro (che avrete precedentemente imburrato o foderato con carta da forno (più comoda per sformare la torta).

20180303_111842.jpg

Fate aderire la pasta ai bordi con le dita ed eliminate poi l’eccedenza.
Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta

20180303_112049

Distribuite la crema fredda sopra la pasta frolla nello stampo.

Stendete la restante frolla ad uno spessore di circa 2,5 mm e coprite il dolce.
Sigillate bene i bordi schiacciando leggermente, bucherellate la superficie e distribuite sopra i pinoli premendo leggermente.

Infornate a 160°C in modalità statica per circa 50′ nella parte bassa del forno, poi mettetela in un piano più alto del forno e proseguite la cottura per altri 10′ o fino al raggiungimento di una colorazione ambrata.
Fate raffreddare su una gratella, sfornate e trasferite in un piatto per dolci.

20180303_123950

Prima di servire spolverate con lo zucchero a velo.

20180303_132520

Potete conservare la torta in frigorifero e consumarla entro 4 giorni.

Un saluto affettuoso e a presto.

Erika

Annunci

Pensando al Natale … qualche idea

Il Natale è ormai dietro l’angolo ed è ora di pensare seriamente a cosa cucinare, ecco quindi alcune idee utili per il vostro menù. Penna in mano per segnare tutti gli ingredienti ed andare a far spesa 😉
Baciotti e tanti cari auguri a tutti voi

LA MIA CUCINA SEMPLICE

Nonostante quest’anno la crisi si senta eccome, adoro l’atmosfera natalizia.
A prescindere dalla ricchezza di ognuno di noi e dalla possibilita’ di fare doni, amo ogni cosa: le luci, gli addobbi, la magia negli occhi dei miei bimbi, il calore di casa, il profumo di prelibatezze preparate in cucina (come potrebbe essere altrimenti 🙂 ), la frutta secca sulla tavola, i datteri, il panettone, il pandoro.
Ma per me la cosa più bella è ritrovare il piacere di stare in famiglia.
Auguro ad ognuno di voi, miei cari amici di forchetta di poter vivere in pieno la magia che il Natale porta con se e di riuscire a gioire anche per le piccole cose.
Un abbraccio affettuoso Erika
_______________________________________________________________
Dopo questa piccola premessa, vi lascio alcuni spunti estrapolati dal mio blog per i …
Menù delle feste
_______________________________________________________________
ANTIPASTI FREDDI
ANTIPASTI FREDDI
I link alle ricette:

View original post 205 altre parole

Biscotti cuor di mela

Buona domenica cari amici di forchetta,

come state? Avete spostato le lancette dei vostri orologi? Io si! Devo dire però che non amo molto l’ora solare. Se devo trovare un aspetto positivo è il tempo in più che ho a disposizione (almeno per un giorno :-)) e visto che ultimamente di tempo ne ho proprio poco, ho voluto approfittarne per dedicarlo al blog.

Quindi sveglia di buon mattino, mi sono messa all’opera per preparare una sana colazione “home made” con dei profumatissimi e deliziosi biscotti al ripieno di mele.

E’ un po’ che avevo in mente di prepararli ed ho aspettato il periodo in cui le mele abbondano.

Le mele si sa, sono un ottimo alimento e si prestano a tantissime preparazioni in cucina, sia dolci che salate. Se avete tempo di curiosare, qui sul blog ne ho già inserite moltissime e credo che in questi giorni ne rispolvererò alcune.

Avrò infatti a disposizione un’ampia varietà di mele, perchè a parte le mele trentine che in genere prediligo, nel mese di novembre a Cavour un paese vicinissimo a dove abito, c’è una fiera dedicata alle mele “Tutto Mele” dove si trovano mele locali e credo sia un peccato non approfittare di questa fortuna.

Ma veniamo a noi ed agli ingredienti ed alla preparazione di questi biscottini, che vi assicuro piaceranno proprio a tutti.

20171029_093241-1

 

INGREDIENTI PER 15 BISCOTTI:

Per la pasta frolla:

  • 220 gr di farina 0
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di burro senza lattosio
  • la scorza grattugiata di 1 limone non trattato
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 uovo medio

Per il ripieno:

  • 2 piccole mele rosse (dolci)
  • 1 cucchiaio di miele d’acacia
  • 100 ml di acqua
  • (se piace a me no) un pizzico di cannella
  • 50 gr di confettura extra di pere williams (o in alternativa di albicocche)

PREPARAZIONE:

Unite tutti insieme gli ingredienti per la pasta frolla, avendo cura di inserire il burro a tocchetti, spezzettandolo con le mani, così che inizierà ad ammorbidirsi. Amalgamate ed impastate il tutto fino ad ottenere un panetto compatto, liscio ed omogeneo, che avvolgerete con della pellicola e metterete a riposare in frigorifero per una ventina di minuti.

20171029_080332

Nel frattempo preparate il ripieno dei biscotti.

Sbucciate le mele, privatele del torsolo e tagliatele a piccoli tocchetti, mettetele poi in un pentolino con l’acqua il cucchiaio di miele e la cannella (se desiderate).

Fate cuocere a fuoco medio per 15/20 minuti, fino a quando le mele non risulteranno morbide. Lasciatele raffreddare.

20171029_083049

Prendete ora la pasta frolla dal frigorifero, adagiatela tra due fogli di carta da forno e con l’aiuto di un mattarello stendetela portandola ad uno spessore di 3/4 mm.

Con una formina per biscotti (io ne ho usata una del diametro di 6 cm) ricavate 30 forme uguali.

Ripetete l’operazione con i resti della pasta fino ad esaurirla tutta.

Adagiate metà dei biscotti ottenuti su di una teglia foderata con carta da forno e farciteli con un po’ di confettura extra di pere (o albicocche) e con la composta di mele che avete preparato e che ormai si sarà intiepidita.

Ora richiudeteli adagiando sopra l’altra metà dei biscotti ed avendo cura di sigillare bene i bordi, così che non si apriranno in cottura.

Mettete a cuocere in forno ventilato (preriscaldato) a 180° per 12/15 minuti.

Una volta sfornati potrete gustarli anche tiepidi.

20171029_093526

 

 

Crostata senza lattosio

IMG_20170730_162348_638

Ciao a tutti cari amici di forchetta, è passato davvero molto molto tempo dal mio ultimo articolo completo di ricetta e devo dire che mi manca interagire con voi e per questo ogni tanto ritorno 😀

Oggi sono stata presa dall’ispirazione delle imminenti vacanze ed ho preparato la mia ormai collaudatissima crostata. Trovate qui la mia ricetta …. La crostata garantita

L’unica piccola variante è che non tollerando più i latticini, utilizzo al posto del burro tradizionale, quello senza lattosio, ottenendo assolutamente lo stesso identico risultato, risparmiandomi pero’ un bel po’ di mal di pancia 🙂

Questa è per me l’ultima settimana lavorativa prima delle ferie, per questo ho pensato di preparare una crostata speciale per me, i miei capi ed i miei colleghi, così che domani in ufficio tra un lavoro ed un altro ci concederemo questa piccola parentesi golosa 😉

Si conclude un anno di lavoro impegnativo, in cui ho imparato molto e ad attendermi ce ne sarà un altro in cui avrò altrettanto da imparare, ma sono molto felice perchè è un lavoro che mi piace e che mi fa svegliare ogni giorno con il sorriso e credo che questa sia una gran bella fortuna.

Un po’ di manicaretti in meno per bimbi e marito, ma anche loro sono contenti di vedermi serena e gratificata.

Auguro a tutti voi delle serene vacanze e che al vostro rientro lavorativo vi possiate svegliare sempre con il sorriso :-*

 

 

 

Arista di maiale alle mele

Buona domenica cari amici di forchetta, oggi vi ripropongo un arrosto semplice, ma delizioso.
Ormai anch’io mi trovo a rispolverare le mie vecchie ricette, ma sono felice più che mai di poterlo fare qui e condividerlo con chi mi ha accompagnata per tutto il periodo in cui il mio unico impegno “extra famiglia” era il blog 🙂
Ero stra sicura che l’idea del blog era un modo fantastico ed alternativo per tenere traccia di tutti i miei esperimenti in cucina e che tutto il tempo speso per caricare le ricette era tempo ben speso e che sarebbe tornato utile, otre che a tutti quelli che hanno voglia di provare i miei piatti, anche a me 🙂
Ma veniamo a noi ……
Posso ora più che mai comprendere chi di voi deve riuscire a conciliare … lavoro e famiglia, ma questo non esclude che si possa trovare anche un pochino di tempo per preparare cibo genuino e gustoso. E’ sufficiente ottimizzare il poco tempo che si ha a disposizione, preparando piatti che consentano di vivere anche un po’ di rendita, almeno ad inizio settimana 😉
Arrosti, spezzatini e bolliti sono l’ideale ed in questo periodo non manca mai di preparare alla domenica uno tra questi secondi piatti.
Oggi ho pensato a questo arrosto di maiale, se v’incuriosisce provatelo, perchè è un po’ diverso dal solito, ma senza avere un sapore che si discosta eccessivamente dai gusti tradizionali.
Baciotti a tutti voi

LA MIA CUCINA SEMPLICE

Oggi vi propongo una ricetta semplice, ma di sicuro effetto, ideale per il pranzo della domenica o per un’occasione speciale.

L’arista alle mele, un piatto che arriva dal Trentino, terra delle mele, ha un sapore agrodolce che si sposa bene con la carne di maiale.

Qualche curiosità:

“L’arista è uno dei migliori tagli del suino, magra, tenera è la base di tanti piatti tipici regionali. La carne di maiale oltre che essere gustosa e molto versatile, apporta molte proteine ed aminoacidi indispensabili agli esseri umani. Infatti viene consigliata nelle diete moderne per sostituire le fettine di manzo troppo ricche di colesterolo. E’ la parte della lombata centrale, povera di grassi dalla polpa rosa e gustosa, adatta anche ai bambini.”

20140110_144203

Ingredienti per 6 – 8 persone:

  • 1 kg circa di arista di maiale disossata, possibilmente legata con uno spago, per far sì che mantenga bene la forma e sia più semplice da…

View original post 264 altre parole

Biscottini Natalizi con ghiaccia reale

Ciao a tutti miei cari amici, non so voi, ma io inizio a sentire nell’aria un po’ di Natale e per questo mi è tornata in mente questa mia ricettina. Un po’ laboriosa, ma ne vale la pena 🙂
I biscottini natalizi sono belli da vedere, buoni da mangiare ed originali da regalare o da utilizzare come originalissime decorazioni per il vostro alberello.
Sperimentate sperimentate e poi fatemi sapere eh 😉
Baciotti

LA MIA CUCINA SEMPLICE

Eccoci arrivati al periodo dell’anno che amo di più, dove già nelle settimane che precedono la festa, si respira nell’aria il Natale ed insieme ad esso la gioia di stare in famiglia, la gioia di donare e la magia e la felicità negli occhi dei miei bimbi.

Quest’anno ho pensato, un po’ in anticipo, a questi biscottini natalizi e a pubblicarne la ricetta, perchè credo possano essere utili nel caso vi fosse venuta in mente l’idea di fare dei doni preparati con le vostre mani 🙂

 I biscotti natalizi sono infatti un’idea originale e carina per un pensiero, perchè possono essere confezionati in sacchettini, in raffinate scatoline oppure in vere e proprie confezioni regalo.

Potete quindi decidere se mangiarli ;-), regalarli o appenderli all’albero per un dolcissimo Natale oppure utilizzare i biscotti come segnaposto, per una raffinata tavola delle feste.

A voi la scelta! 😀

20141204_15033120141204_145932

Ingredienti per circa 30 biscotti:

Per la Pasta Frolla:

  • 300 gr …

View original post 703 altre parole

Muffin zucca e noci

Quale periodo migliore per riproporre questi muffin morbidi morbidi 🎃🎃🎃🎃🎃👻👻👻👻

LA MIA CUCINA SEMPLICE

Dolcetto o scherzetto?!

Naturalmente ….. DOLCETTO! 🙂 e visto che ultimamente a casa mia i muffin vanno alla grande, non potevano certo mancare per questa ricorrenza.

La festa di Halloween ha preso piede anche qui da noi e ottobre è diventato il mese delle streghe, dei pipistrelli, dei teschi e di tutto quello che ci rimanda a incontri terrificanti e la protagonista assoluta a tavola è la zucca, che è appunto l’ingrediente principale di questi muffin, molto semplici da preparare.

Se avete tempo e pazienza si prestano bene per essere decorati con faccine mostruose o ragnatele ….. su internet trovate tanti suggerimenti.

20131029_142109

INGREDIENTI PER circa 15 MUFFIN:

  • 200 g di zucca
  • 300 g di farina 00
  • 200 g di zucchero di canna
  • 100 g di olio
  • 100 g di latte
  • 1 cucchiaio di miele
  • 50 g di noci già pulite
  • 2 uova
  • 1 bustina lievito
  • 1 pizzico di sale
  • burro q.b.

Preparazione:

Tagliate la…

View original post 166 altre parole