Torta pasqualina

Ecco un tipico piatto pasquale, che ha origini genovesi, ma che viene preparato anche in altre località d’Italia con caratteristiche differenti (talvolta anche in versione dolce).

Alcune notizie sull’origine di questa torta:

“La torta pasqualina è appunto tipica del periodo pasquale. Rappresenta il clou del pranzo pasquale e in passato era l’apoteosi dell’abilità delle casalinghe, che leggendariamente si narra riuscissero a sovrapporre sino a trentatré sfoglie in omaggio agli anni di Cristo.

Una variante per altri periodi prevede l’uso delle bietole o di altra verdura al posto dei carciofi.

L’esistenza della torta pasqualina genovese è documentata dal XVI secolo, quando il letterato Ortensio Lando la cita nel Catalogo delli inventori delle cose che si mangiano et si bevano. Allora era nota come gattafura, perché le gatte volentieri le furano et vaghe ne sono, ma anche lo stesso scrittore ne era ghiotto tanto da scrivere: “A me piacquero più che all’orso il miele“.

Nei secoli scorsi uova e formaggio, ingredienti essenziali della pasqualina, erano alimenti che si consumavano solo nelle grandi ricorrenze.

A Ventimiglia si usano nel ripieno erbe selvatiche (caccialepre, ortica, allattalepre, songino), al posto delle bietole e della borragine.”

Nella mia ricetta ho utilizzato spinaci, anche adatti per questa torta salata.

20130322_204341

Ingredienti:

  • 350 gr di spinaci (che possono essere sostituiti con gli ortaggi indicati in premessa)
  • 150 gr di ricotta
  • 50 gr di parmigiano
  • 50 gr di pecorino
  • 2 confezioni di pasta sfoglia
  • 5 uova
  • sale

Preparazione:

Pulite e lessate gli spinaci in acqua bollente e salata per 5 min.

20130322_184957

Fatto questo,  scolateli e strizzateli molto bene.

Preparate il ripieno amalgamando bene la ricotta, con 1 uovo, il parmigiano e il pecorino.

20130322_190555

Lavoratelo bene aggiungendo un po’ di sale. Quando il composto sarà ben amalgamato, unite gli spinaci lessati. Potete farlo unendo le foglie così come sono oppure tritarle. Io le ho lasciate intere.

20130322_191130

Prendete uno stampo circolare, con il bordo bello alto, foderatelo con carta da forno e adagiatevi la pasta sfoglia.

Foderato lo stampo, riempitelo con il ripieno di ricotta e spinaci, preparato precedentemente. Prima di chiudere, fate 3  piccoli incavi nel ripieno equidistanti l’uno dall’altro.

20130322_191525

Aprite in ciascun incavo un uovo intero, in modo che durante la cottura diventerà sodo.

20130322_191703

Chiudete la torta con un disco di pasta sfoglia sul quale ripiegherete la sbordatura del disco di base.

20130322_191946

Spennellate la superficie con uovo sbattuto e decoratela a piacere con un disegno pasquale.

20130322_192547

Infornate a 200 gradi per circa 50 minuti.

20130322_203418

Annunci

11 thoughts on “Torta pasqualina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...