Biscottini al burro

Ormai la Pasqua è nell’aria e questa mattina ispirata un po’ da questo e non avendo nulla di sfizioso per fare colazione, mi sono svegliata di buon ora e ho iniziato a frugare in cucina alla ricerca di uno stampino per biscotti intonato al momento e …… l’ho trovato! Per fortuna direi, perchè quando mi intestardisco su qualcosa è difficile distogliermi e sarei corsa a comprarlo 🙂

Ed ecco il risultato ….

20130320_091600

Ingredienti per circa 30 biscotti:

  • 200 gr di farina
  • 90 gr di burro morbido
  • 100 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 bustina di lievito
  • 1 uovo
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, la bustina di vanillina, lo lievito, l’uovo e il burro a pezzetti.

Lavorate l’impasto con le mani finchè non diventerà bello morbido, liscio e omogeneo.

20130320_081839

Stendete l’impasto con un mattarello portandolo ad uno spessore di 3/4 mm e con una formina per biscotti, incidete la pasta

20130320_082428

Ricavate così dei biscotti che disporrete (non troppo vicini) su di una teglia ricoperta con carta da forno.

20130320_083557

Infornate in forno già caldo a 170° per 12 min.

20130320_085323

Una volta sfornati, lasciate raffreddare e a piacere spolverizzate con zucchero a velo.

Tortiglioni express

Questo è un piatto che mi piace molto, semplice e veloce veloce, che utilizzo quando ho poco tempo, ma ho comunque voglia di mangiare qualcosa di sano.

Va bene anche per chi in pausa pranzo è sempre di corsa perchè deve rientrare a lavoro.

20130319_123553

Ingredienti per 2 persone:

  • 180 gr di tortiglioni
  • 2 grossi pomodori “cuore di bue”
  • ricotta salata o parmigiano
  • mezza cipolla piccola
  • una decina di olive taggiasche
  • basilico q.b.
  • olio q.b.
  • sale q.b.

Preparazione:

Tagliate finemete la cipolla e mettetela a dorare in una pentola antiaderente con un po’ d’olio.

Aggiungete i pomodori che avrete precedentemente spellato e tagliato a piccoli tocchetti.

Salate (moderatamente se utilizzate la ricotta salata) , mettete un po’ di basilico fresco e le olive taggiasche.

19032013828

Coprite, mescolate di tanto in tanto e lasciate cuocere per il tempo necessario alla cottura della pasta.

Cuocete la pasta, condite e spolverizzate a piacere con ricotta salata o parmigiano.

Io ho utilizzato la ricotta salata.

20130319_123505

PIZZA …. mission impossible?

Nonostante io riesca a cucinare un po’ di tutto, l’impasto della pizza per me rimane ancora una “mission impossible”. Ho sperimentato, sperimentato e sperimentato mille versioni e impasti diversi, ma ancora vago alla ricerca di quello perfetto.

Quando decido di cimentarmi in questa ardua impresa, inizio a vagare nel web e invece di trovare una soluzione, brancolo ancora di più nel buio.

Sembrano tutti dei grandi geni in materia e si trovano mille versioni diverse su come ottenere un buon impasto e una cottura che garantisca una riuscita perfetta. Non so voi, ma io ne esco confusa più di prima e ogni volta apporto qualche variazione, continuando a sperare di trovare la combinazione giusta.

Se conoscete il segreto, vi prego ……. illuminatemi.

Questo week and ho sperimentato una nuova versione ed il risultato non è stato male.

Pizza speck e brie

Ingredienti per 2 teglie:

  • 1 kg di farina 0
  • 8 gr di lievito di birra
  • 500 ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiai d’olio
  • 2 cucchiaini di sale

Mettete la farina in un contenitore,dopo di chè aggiungete 400 ml di acqua, il sale e 2 cucchiai d’olio, a parte fate scioliere in 100 ml di acqua tiepida lo lievito e aggiungetelo all’impasto.

Impastate con le mani fino a quando non otterrete un impasto liscio e morbido. A questo punto coprite l’impasto con un panno umido e lasciatelo lievitare per 5/6 ore all’interno del forno spento o comunque al riparo da correnti d’aria.

20130316_101158

20130316_174948

Trascorso il tempo per la lievitazione (l’impasto dovrà essere raddoppiato) ho utilizzato metà dell’impasto per preparare una teglia di pizza, l’altra metà l’ho conservata in frigorifero.

Stendete l’impasto su di una teglia ricoperta da carta da forno e lasciate lievitare per un’altra ora.

20130316_181340
Distribuite 2 cucchiai d’olio sulla base della pizza e farcite a piacere. Nel frattempo preriscaldate il forno a 220°, dopodichè riducete la temperatura a 200° infornate e lasciate cuocere per 15 min. a forno statico + 5 min. a forno ventilato.

Io questa volta l’ho farcita con pomodoro, mozzarella, origano, speak e brie.

pizza da cuocere

L’impasto in più l’ho riposto in frigo ed il giorno seguente l’ho utilizzato per fare una focaccia da mangiucchiare durante il pranzo.

Ho steso l’impasto in una teglia più piccola, in modo che rimanesse più spesso e l’ho lasciato lievitare per un’ora,

20130317_105920

poi ho preparato un’emulsione con 65 ml di acqua, 65 ml di olio e 10 gr di sale con la quale ho coperto tutta la superficie della focaccia, ho lasciato un’altra mezz’ora a riposare ed ho infornato a 180° per 30 min.

focaccia

Muffin allo yogurt e fragole

Oggi è una di quelle domeniche tristi e uggiose, in cui non c’è niente di meglio da fare che mettersi a cucinare qualcosa che metta un po’ di buon umore.

Questi muffin sono perfetti, dolci al punto giusto, leggeri e soprattutto grazie alle fragole ….. profumano di primavera.

Muffin yogurt e fragole presentazione

Ingredienti per 12 muffin:

Ingredienti secchi:

  • 250 gr di farina
  • 1/2 bustina di lievito per dolci + 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 200 gr di zucchero

Ingredienti umidi:

  • 2 uova intere
  • 200 gr di yogurt magro
  • 80 gr di burro (fuso e raffreddato)
  • 1 cucchiaino di succo di limone

 

  • 200 gr di fragole
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Mescolate bene in una ciotola gli ingredienti “secchi”: farina, zucchero, lievito e bicarbonato.

In un’altra ciotola mettete gli ingredienti “umidi”: sbattete le uova, aggiungete il burro fuso, lo yogurt e 1 cucchiaino di succo di limone e mescolate.

Lavate, asciugate e tagliate a tocchetti piccoli le fragole, quindi incorporatele al composto umido.

20130317_125900

Versate ora il composto umido in quello secco e mescolate bene.

20130317_130150

Mettete l’impasto ottenuto in stampini per muffin che avrete precedentemente imburrato, riempiendoli per i 2/3 della loro capienza.

20130317_124427

20130317_133655

Cuocete in forno già caldo a 180° per 25 minuti.

20130317_140319

muffin yogurt e fragole

Spolverizzate a piacere con zucchero a velo.

p.s. Oggi volevo fare una ricetta un po’ piu’ light, ma se volete potete aggiungere all’impasto anche qualche goccia di cioccolato.

 

Le polpette della nonna

Questa è una ricetta semplice, a cui però sono molto affezionata.
E’ uno di quei piatti che quando inizi a prepararlo ti apre un mondo ……
un mondo di ricordi.

Mi ricorda la mia infanzia, i sabati passati con tutta la famiglia a casa della mia nonna materna, una casa che è sempre stata un po’ il mio rifugio, un posto dove i momenti per una parola dolce e un gesto d’affetto non sono mai mancati.

Questo era il piatto che tutti si aspettavano di trovare a pranzo e che puntualmente mia nonna ci preparava è un piatto che racchiude in se tutto l’amore che c’è sempre stato in quella casa e che ho sempre ricevuto.

Ho voluto fare mia questa ricetta, forse con la speranza che questa sensazione di affetto possa non abbandonarmi mai.

E oggi con piacere la condivido con voi.

Polpette

Ingredienti per 3/4 persone:

  • 300 gr di carne macinata di vitello (utilizzo sempre quella che va anche bene da mangiare cruda perchè è di miglior qualità)
  • 2 fette di pan carrè al latte
  • latte q.b.
  • un cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 80 gr di parmigiano
  • 1 uovo
  • pane pesto q.b.
  • sale q.b.
  • olio q.b.

20130316_114734

Preparazione:

Prendete le fette di pancarrè (se usate quelle al latte non c’è crosta, altrimenti se utilizzate le altre toglietela) spezzettatele in piccoli tocchetti e mettete ad ammollare nel latte.

Tritate con una mezzaluna il prezzemolo.

Mettete la carne macinata in un contenitore, unitevi l’uovo, il parmigiano, il prezzemolo tritato, il pancarrè ammollato nel latte (dopo averlo strizzato), salate e amalgamate per bene tutto il composto.

20130316_115423

Formate delle polpette con il palmo della mano.

Polpette da panare

Impanatele con il pane pesto.

Polpette panate

Mettete le polpette di carne a friggere in una padella antiaderente con un po’ di olio di semi ben caldo finchè non saranno dorate.

20130316_131943

Con una schiumarola togliete le polpette e mettetele su della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

20130316_133416

Servite con contorno a piacere, io oggi le ho fatte con patate al forno 🙂

Polpette con patate

P.s.: Le polpette fatte così rimangono già belle morbide, ma se volete potete aggiungere all’impasto una patata bollita e saranno ancora più squisite.

http://www.deliziandovi.it/2013/03/il-nostro-primo-contest/

contest

Risotto alla crema di zucca

La zucca è un ottimo prodotto di stagione, ho scoperto la sua bontà e i suoi molteplici utilizzi da quando sono arrivati nella mia vita i miei piccoli amori. Infatti è un ingrediente indicato per le varie pappette che si preparano in fase di svezzamento e secondo me è favolosa per fare un riso leggero e dal gusto delicato.

Risotto alla crema di zucca

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 gr di zucca
  • 500 ml di brodo vegetale
  • 180/200 gr di riso carnaroli
  • una noce di burro
  • acqua q.b.
  • sale
  • parmigiano

Preparazione:

Tagliate la zucca a tocchetti piccoli, lavatela bene e mettetela sul fuoco in una padella antiaderente con un bicchiere d’acqua.

20130315_190535
Lasciate cuocere per 15 min. circa facendo attenzione che non attacchi e aggiungendo un po’ di acqua se è necessario, quando la zucca sarà abbastanza ammorbidita ed il liquido man mano sarà del tutto evaporato levate dal fuoco.

Mettete il tutto in un contenitore abbastanza alto, unite un filo d’olio, un pizzico di sale e passate al mixer fino a ridurre la zucca in una crema vellutata.

20130315_19352120130315_195530

Versate il riso in un tegame dove avrete messo e scaldato un filo d’olio e tostate per 2 minuti mescolando in continuazione con il cucchiaio di  legno.
20130315_194511
Iniziate la cottura aggiungendo man mano il brodo (mi raccomando, il brodo dev’essere rigorosamente caldo).
Fate sfumare il brodo fino a quando il riso non è ammorbidito e quasi a fine cottura (circa 1 min. prima del tempo indicato), aggiungete la crema di zucca.
20130315_200403
Mescolate bene e togliete il tegame dal fuoco.
Mantecate il riso aggiungento il burro e il parmigiano a piacere
20130315_200603
e mescolate continuamente fino a che non sarà tutto ben amalgamato. Mettete ora il coperchio al tegame e lasciate riposare 2 min. prima di servire.
P.s.: Con la crema di zucca così preparata potete condire qualsiasi tipo di primo. Ottima con la pasta fresca e anche con gli gnocchi di patate.

Bonèt …. il dolce tipico del Piemonte

Un dolce squisito e goloso che almeno una volta nella vita bisogna assaggiare 🙂 è tipico della tradizione piemontese e per questo non può certo mancare tra le mie ricette.

Se non avete tempo e voglia di prepararlo, lo potrete sicuramente gustare in qualsiasi ristorante tipico del Piemonte, perchè è sempre presente nella lista dei dolci della casa.

Qualche curiosità sul termine “bonèt”:

“In lingua piemontese il termine bonèt indica un cappello o berretto tondeggiante, la cui forma ricorda quella dello stampo in cui viene cotto il budino.

Di fatto lo stampo di rame in cui si cuocevano i budini e i flan, veniva chiamato bonèt ëd cusin-a cioè cappello da cucina, berretto del cuoco. Il dolce avrebbe quindi preso il nome dallo stampo. Questa è l’interpretazione che viene data dal vocabolario Piemontese/Italiano di Vittorio di Sant’Albino del 1859.

Un’altra interpretazione diffusa nelle Langhe, una delle zone di origine, ritiene che il nome richiamasse il cappello perché il dolce veniva servito alla fine del pasto. Come si indossa il cappello da ultimo prima di uscire, così si mangiava il bonèt da ultimo prima di terminare il pranzo o la cena: a cappello di tutto il resto.”

20130315_195919

Ingregienti per 12 porzioni:

  • 500 ml di latte
  • 3 uova intere e 1 tuorlo
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 5 g di cognac
  • 75 gr di cacao amaro
  • 120 gr di amaretti pestati
  • caramello (300 gr zucchero, 100 ml di acqua, 1 bustina di vanillina)

PREPARAZIONE:

Per il caramello: Mettete in una casseruola lo zucchero, l’acqua e una bustina di vanillina

20130315_155416

e lasciate cuocere a fuoco medio fino a che non assumeranno un colore bruno intenso.

20130315_161800

Versate il caramello negli stampini e lasciate raffreddare.

20130315_162932

Per il bonet: Sbattete le uova con lo zucchero,

20130315_164207

incorporate il cacao, gli amaretti sbriciolati e il cognac.

20130315_165132

A parte riscaldate il latte e aggiungetelo al composto, mescolando sempre con l’aiuto di una frusta.

20130315_170428

Versate poi l’impasto negli stampini caramellati in precedenza.

20130315_171012

Mettete gli stampi in una placca contenente dell’acqua calda e cuocete in forno a bagnomaria a 150° per 40 minuti, aspettando che sia completamente rappreso.

Sfornate e lasciate raffreddare, rivoltate i bounet su dei piattini e guarnite a piacere.

Con questa ricetta partecipo all’ 8° contest di Deliziandovi sulle ricette regionali

Polpette di melanzane

polpette di melanzane

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 gr di melanzane
  • 1 uovo
  • pan grattato
  • 60 gr di formaggio grattuggiato
  • olio q.b.
  • sale q.b.

Preparazione:

Sbollentate in acqua salata per 5 min. le melanzane spellate, fatele raffreddare, eliminate l’acqua in eccesso e tritatele.

Mettetele in un contenitore e unitevi l’uovo, circa 3 cucchiai di pan grattato (regolatevi in modo da riuscire a formare delle polpette compatte), il formaggio grattuggiato e il sale.

Mescolate bene e formate delle polpette.

Passatele nel pan grattato e friggete in una pentola con un po’ d’olio.

Adagiate le polpette su di un piatto con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso, poi trasferitele su di un piatto da portata e servitele calde.

Cannelloni vegetariani

Cannelloni vegetariani

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 12 cannelloni
  • 500 ml di besciamella
  • 800 gr di bieta erbetta
  • 250 gr di ricotta
  • 100 gr di formaggio grattuggiato
  • 1 uovo
  • sale q.b.
  • olio q.b.
  • burro

Preparazione:

Pulite, lavate e lessate le erbette, scolatele, strizzatele, e tritatele finemente.

Raccoglietele in una terrina, unite la ricotta, l’uovo, 70gr di formaggio grattuggiato e il sale.

Lessate i cannelloni in abbondante acqua salata a cui avrete aggiunto un goccio d’olio per far si che i canneloni non si attacchino.

Fateli asciugare su un telo, farciteli con il composto aiutandovi eventualmente con una sach a poche.

Allineateli in una pirofila imburrata, ricopriteli con la besciamella tiepida e cospargeteli con il restante formaggio grattuggiato.

Fate gratinare in forno già caldo a 200° per circa 15/20 min.

Cannelloni vegetariani 2

La crostata “garantita”

Se volete fare un dolce semplice e di sicuro successo, questa crostata è quello che ci vuole.

L’ho fatta e rifatta, ho passato ad alcune amiche la ricetta e anche loro sono rimaste soddisfatte, perchè il risultato è garantito ed è sempre ottima ;-P

20140302_194020

Ingredienti:

  • 300 gr di farina
  • 90 gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 125 gr di burro
  • mezza bustina di lievito
  • 300 gr di marmellata (se fatta in casa ancora meglio)

20130313_114748

Preparazione:

Mettete la farina in una ciotola con al centro lo zucchero, lo lievito, le uova e il burro a pezzetti.

20130313_115222

Lavorate l’impasto fino ad ottenere un panetto morbido, liscio e omogeneo. Formate una palla.

20130313_120309

Stendete l’impasto in un disco largo a sufficienza per rivestire una teglia rotonda, che fodererete con carta da forno.

20130313_120504

Eliminate la pasta in ecceso e tenetela da parte.

20130313_121220

Distribuite sulla base della crostata la marmellata.

20130313_121407

Lavorate la pasta frolla recuperata, ricavandone tante striscette che disporrete a graticola sulla crostata.

20140302_181724

Infornate a 180° e fate cuocere per 30 minuti.

P.s.: Se decidete di provarla, fatemi poi sapere il risultato …. mi raccomando!

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST MOLINO CHIAVAZZA

Banner Crostate