Crostata della mamma

Mamma: un nome così semplice da pronunciare che racchiude in sé quanto di più armonioso si possa desiderare. Io ho il privilegio di essere mamma e nel contempo figlia. Come figlia dico grazie alla mia Mamma di esistere, per avermi dato tutta se’ stessa. Come mamma dico grazie ai miei figli per essere cresciuti insieme a me, facendomi diventare la mamma che sono”

– Tanti cari auguri a tutte le mamme (compresa me 🙂 ) –

 20130508_154827

Ingredienti:

  • 300 gr di farina
  • 90 gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 125 gr di burro
  • mezza bustina di lievito
  • 300 gr di marmellata (se fatta in casa ancora meglio)

Procedimento:

Per il procedimento vedi ricetta della mia “crostata garantita

Una volta preparata la pasta frolla e averla cosparsa con la marmellata,

20130508_143746

utilizzate la frolla rimasta per fare (anzichè delle striscette da disporre a graticola sulla crostata) delle lettere per comporre la scritta “Auguri mamma”

20130508_145619

Mettete in forno già caldo a 180° per 30 minuti.

20130508_153705

Lasciate raffreddare e trasferite su di un piatto da portata.

P.s.: La scritta di auguri sulla crostata e un modo veloce per personalizzare un dolce di facilissima esecuzione.

Scottata di vitella con rucola e scaglie di parmigiano

Una ricetta estiva, fresca e leggera, per chi vuole preparare delle fettine di carne in modo diverso e in pochi minuti.

Un’interessante curiosità trovata girovagando in rete:

“I ritrovamenti fossili hanno permesso di capire che gli uomini consumano carne da molto molto tempo. La carne contiene una grande varietà di elementi nutritivi, come proteine di alta qualità, vitamina D, vitamine del gruppo B, in particolare la B12, ferro, zinco e selenio. Un consumo equilibrato di carne è importante per una dieta bilanciata e salutare”

20130507_131503

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 fettine di vitella piemontese (dell’ Argal di Meini Davide) – 400 gr circa
  • farina q.b.
  • olio q.b.
  • una noce di burro
  • sale q.b.
  • parmigiano in scaglie q.b.
  • 50 gr di rucola

E’ essenziale per la bontà di questo piatto che la carne sia molto tenera e di ottima qualità.

20130507_121948

20130507_124603

Procedimento:

Infarinate le fettine di carne

20130507_130252

Mettete in una padella antiaderente (un po’ capiente) un filo d’olio ed una noce di burro

20130507_123324

Scottate velocemente la carne da entrambi i lati, cercando di mantenere una media cottura e salate (visto che è un piatto che va fatto sul momento e la fettina di carne dev’essere bella grande, vi consiglio di prepararne una alla volta)

20130507_130357

Spegnete il fuoco, disponete sulla carne le scaglie di parmigiano e coprite con un coperchio, giusto un attimo per far ammorbidire leggermente il formaggio.

20130507_130655

Impiattate e servite immediatamente, ricoprendo la carne con la rucola

20130507_131032

E’ ideale accompagnata con un’insalatina di pomodori o verdurine grigliate.

I miei gnocchi fatti in casa

Oggi vi propongo la mia ricetta degli gnocchi fatti in casa, sono semplici e veloci.

La preparazione degli gnocchi può essere un’occasione per fare qualcosa insieme alla famiglia. E’ bello coinvolgere anche i più piccoli nella preparazione, mettendosi a pasticciare tutti insieme. Io quand’ero piccola, non vedevo l’ora di impiastrarmi tutta di farina e mi piaceva sentirmi partecipe in un lavoro che consideravo “da grande” 🙂

Gli gnocchi possono essere preparati con farine differenti: farina di frumento, di riso, di semola, con patate, pane secco, tuberi o verdure varie.

Io solitamente preparo quelli a base di patate, sono i più usati e classici, ma sono quelli che mi piacciono di più.

Quindi procediamo e …………… buon lavoro!

20130424_152400

Ingredienti per 4 porzioni di gnocchi:

  • 700 gr di patate a pasta gialla “vecchie” (quelle con la buccia più scura per intenderci 😉 )
  • 250 gr di farina 00

Procedimento:

Lavate le patate e lessatele senza sbucciarle

20130424_125214

quindi pelatele a caldo e lasciatele intiepidire. Setacciate la farina e passate le patate allo schiacciapatate facendole ricadere direttamente sulla farina.

20130424_140600

Impastate per alcuni minuti, quindi infarinate il piano di lavoro.

20130424_141236

Suddividete l’impasto in porzioni e iniziate a stendere dei “salsicciotti” spessi più o meno un centimetro.

20130424_141539

Tagliateli in pezzetti di 2 cm circa.

20130424_142553

20130424_142212

Procedete quindi alla rigatura. Con una mano tenete ferma la forchetta e , appoggiando uno gnocco per volta su di essa, schiacciatelo al centro con il pollice, in modo da ricavare una fossetta.

20130424_143709

Strisciatelo esercitando una leggera pressione.

20130424_143739

20130424_152312

Cottura e conservazione:

Gli gnocchi si cuociono tuffandoli in acqua bollente salata: quando vengono a galla raccoglieteli con una schiumarola e serviteli condendoli a piacere. Possono essere congelati e conservati in freezer per un massimo di 60 giorni.

Per cucinarli basta immergerli in acqua bollente senza scongelarli.

Oggi vi parlo di: “L’Argal di Meini Davide”

Penso che ognuno di noi abbia un macellaio di fiducia a cui rivolgersi abitualmente per avere la garanzia di portare in tavola carne fresca e controllata, ma per chi di voi ancora brancolasse nel buio, consiglio vivamente L’Argal di Meini Davide   

E’ un piacere per me ospitarlo e parlarne sul mio blog, in quanto ho provato personalmente le carni, i salumi e le specialità proposte, senza rimanerne mai delusa.

Per le ricette del blog o in ogni caso quando abitualmente devo preparare un piatto che ha come ingredienti carne o salumi mi rivolgo all’Argal e posso garantirvi che un piatto preparato con prodotti di qualità ha tutto un altro sapore.

Tratta ottima carne Piemontese, in quanto vengono attentamente selezionati i migliori animali nelle vicine campagne in aziende agricole dove vengono cresciuti con alimenti naturali nel rispetto del benessere animale  perché solo così si ottiene una carne gustosa e morbida, genuina ed esclusiva.

Argal foto 1

Per ulteriori informazioni potete visitare il sito web dell’Argal  o ancora meglio rivolgervi direttamente a Davide e al suo staff ……… sarete accolti sempre con professionalità e cortesia. Provare per credere 😛

Patè di prosciutto alla Gianna

Questo e’ un piatto che nella sua semplicità e facilità di esecuzione, trovo squisito e raffinato. E’ ideale servito come accompagnamento ad un aperitivo o come antipasto.

E’ anche un piatto che ha una sua storia ….

Ben 15 anni fa un’amica di famiglia …. Gianna, mi ha scritto questa ricetta su di un foglio di quaderno, che per tutto questo tempo ho conservato con cura. L’altro giorno rispolverando i miei appunti di ricette l’ho trovato e mi sono accorta che ormai le parole si stavano sbiadendo, quindi quale modo migliore per non perderne più traccia, se non quello di trascrivere la ricetta sul blog e condividerla anche con voi?!

Penso che le parole scritte su di un foglio che si tratti di una lettera, una storia o una semplice ricetta, mantengano sempre il loro fascino e trasmettano più personalità e sentimento, infatti continuerò a conservare questa ricetta scritta a mano, anche perchè è accompagnata da una dedica:

“Ti invio la ricetta come mi avevi chiesto. Fanne buon uso! Smack! Gianna”

Grazie ancora Gianna, spero davvero di averne fatto buon uso.

20130505_085215

Ingredienti per 2 persone:

  • 100 gr di prosciutto cotto
  • 100 gr di mascarpone
  • 1/2 cucchiaino di ketchup
  • 1/2 cucchiaino di cognac

(proporzioni per 100 gr – aumentate per 2oo gr etc..)

20130504_204342

Procedimento:

Frullate il prosciutto cotto, amalgamate il mascarpone ed il resto degli ingredienti. Frullate il tutto per 3/4 minuti.

20130504_205810

Foderate di carta d’alluminio uno stampo e riempitelo.

20130504_210625

20130504_210843

Lasciate riposare in frigo per almeno 3 ore.

Sformate il patè mettendolo su di un piatto da portata e servite con pane tostato.

20130505_084614

Muffin yogurt e mele

Ecco un’altra ricetta di muffin con lo yogurt, facile, veloce e soprattutto light.

Il bello dei muffin allo yogurt è che è possibile aggiungere ingredienti a piacere quali pezzi di frutta, crema alle nocciole, gocce di cioccolato, marmellata ecc.

Nel caso di ingredienti liquidi possiamo per esempio inserirli a metà, quindi, uno strato di composto, un cucchiaio di crema alle nocciole, ancora coposto e magari sopra qualche goccia di cioccolato.

20130424_111243

Ingredienti per 12 muffin:

Ingredienti secchi:

  • 250 gr di farina
  • 1/2 bustina di lievito per dolci + 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 200 gr di zucchero

20130424_093954

Ingredienti umidi:

  • 2 uova intere
  • 200 gr di yogurt magro
  • 80 gr di burro (fuso e raffreddato)
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 2 mele
  • 1 piccola mela per guarnire (opzionale)
  • zucchero a velo q.b.

20130424_094800

Preparazione:

Mescolate bene in una ciotola gli ingredienti “secchi”: farina, zucchero, lievito e bicarbonato.

20130424_095731

In un’altra ciotola mettete gli ingredienti “umidi”: sbattete le uova, aggiungete il burro fuso, lo yogurt e 1 cucchiaino di succo di limone e mescolate.

Sbucciate e grattuggiate le mele riducendole in purea, quindi incorporatele al composto umido.

20130424_100858

Versate ora il composto umido in quello secco e mescolate bene.

20130424_101009

Tenete conto che i muffin non devono mai essere impastati fino a rendere il composto liscio, ma tutt’altro, il composto deve restare “granuloso” quasi come se fosse stato mescolato male.

20130424_101110

Mettete l’impasto ottenuto in stampini per muffin che avrete precedentemente imburrato, riempiendoli per i 2/3 della loro capienza.

20130424_101534

Guarnite a piacere con pezzetti di mela.

20130424_101647

Cuocete in forno già caldo a 180° per 25 minuti.

20130424_105847

Toglieteli dallo stampo e fateli raffreddare.

20130424_110430

Spolverizzate a piacere con zucchero a velo.

Sono ideali per la merenda dei bambini o a colazione nel caffelatte.

Riflessioni in cucina

Non so voi, ma per me cucinare è anche un modo per rilassarmi, riflettere e pensare.

Oggi infatti pensavo ….. : “Perchè mi piace cucinare?” Voi ve lo siete mai chiesto?

Con due bimbi piccoli a cui badare e mille faccende da sbrigare non è facile ritagliarsi un attimo di tempo e la cucina per me è un po’ un “oasi rigenerante”, anche se attorno c’è il caos, riesco comunque a tenere tutto a bada. Certo cucinare in totale relax è tutta un’altra storia, ma questa è la mia vita e ne sono orgogliosa.

In genere pretendo davvero molto, (forse troppo) da me stessa, anche se mi sento stanca non mollo mai, se c’è un attimo in cui potrei riposare, non lo faccio e ……. o riordino o cucino. Sarò forse folle, ma è più forte di me e mi rendo conto che i momenti in cui mi sono dedicata di più alla cucina, sono proprio i momenti in cui non potevo far altro che dimostrare le mie virtù in questo modo.

Diciamo che cucino per “sentirmi bene”, si perchè ho bisogno di avere sempre degli obbiettivi, ho bisogno di sentirmi sempre orgogliosa di me stessa e rendere orgogliose di me le persone a cui voglio bene.

Lavorando fuori casa si hanno più opportunità per sentirsi gratificati, ma visto che in questo momento per me non è possibile, faccio comunque di tutto per dare il meglio di me in ogni mio compito.

P.s.: Mi perdonerà chi di voi sa scrivere bene e raccontare vicende interessanti, io sicuramente mi esprimo meglio in cucina 🙂

Buona notte e buon week and a tutti e se vi va ci rivediamo domani, con una nuova e dolce ricetta.

Farfalle di pasta integrale ai pomodorini e zucchine

Ecco un condimento light adatto per i primi da preparare in primavera ed estate.

Io ve lo propongo in abbinamento alle mie farfalle di pasta fresca integrali, (vedi ricetta pasta integrale fatta in casa), ma ottimo anche per qualsiasi altro tipo di pasta.

E’ un primo buono ma anche leggero in cui si usano due verdure che contengono pochissime calorie: le zucchine e i , così da soddisfare il palato senza sentirci troppo in colpa 😛

20130421_130457

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr di pasta fatta in casa
  • 300 gr di pomodori datterini
  • 2 zucchine
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Lavate le zucchine, asciugatele, tagliatele a julienne e mettetele a cuocere in una padella antiaderente con un filo d’olio ed uno spicchio d’aglio.

20130421_113943

Lavate i pomodorini tagliateli a rondelle ed uniteli alle zucchine.

Eliminate l’aglio, salate, amalgamate il tutto e lasciate cuocere per una decina di minuti.

20130421_114837

Un volta pronto il condimento, toglietelo dal fuoco e tenetelo da parte.

20130421_125210

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.

20130421_130129

Rimettete sul fuoco la padella con il condimento (giusto un attimo) e amalgamate in modo che si insaporisca per bene.

20130421_130158

Impiattate e servite subito, spolverizzando a piacere con del parmigiano grattuggiato o della ricotta salata.