Buone vacanze!

La mia cucina semplice … si concede una piccola pausa estiva.

Oggi per il mio ometto è l’ultimo giorno di asilo e voglio dedicare a lui e al mio bimbo più piccolo tutto il mio tempo (i figli crescono e bisogna goderseli, la cucina è sempre lì e può attendere), quindi perdonatemi se non sarò molto presente in questo periodo.

Continuero’ con piacere a seguire i miei amici blogger e per chi invece mi segue …. ho già in mente nuove ricette, che scoprirete però prossimamente.

Un abbraccio a tutti e buone vacanze 😀

Con affetto Erika

P.s.: In questi quattro mesi mi sono davvero impegnata per dar vita al mio blog (che mi auguro sia utile ed interessante per chi lo legge), per questo motivo per chi in mia assenza non potesse proprio fare a meno di cucinare :-), sono disponibili ormai quasi 100 ricette da cui (se vorrete), potrete prendere idee e spunti.

Annunci

Lasagne zucchine, speck e scamorza

L’ispirazione per preparare questo piatto non mi è arrivata come di consueto, da una rivista di ricette o da un programma di cucina visto in tv, ma dalle mie nuove “colleghe” foodblogger.

Per chi come me ama sperimentare piatti nuovi, i blog di cucina sono una vera e propria fonte d’ispirazione.

E’ passato un po’ di tempo da quando ho avuto questa ispirazione, pertanto non ricordo esattamente da chi ho preso spunto (perdonatemi ed eventualmente fatelo presente), oltretutto ho visto più ricette del genere e leggi di qua, leggi di la ho deciso di provare queste lasagne, che non sono le classiche alla bolognese, ma sono in versione un po’ più estiva e devo dire che sono squisite.

20130518_195308

Ingredienti:

  • 2 zucchine tonde
  • lasagne all’uovo già pronte (o ancor meglio fresche se avete il tempo e la voglia di prepararle)
  • 100 gr di parmigiano grattuggiato
  • 1 scamorza fresca
  • 1 etto e 1/2 di speak del trentino
  • sale q.b.

Per la besciamella:

  • 1 litro di latte
  • 70 gr di farina
  • 70 gr di burro
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • noce moscata q.b.

Preparazione:

Lavate le zucchine e cuocetele per una decina di minuti in acqua bollente e salata.

Una volta sbollentate, lasciatele intiepidire e tagliatele a rondelle sottili.

Tagliate anche la scamorza a fettine sottili.

Preparate ora la besciamella:

Fate sciogliere il burro in un pentolino,

20130517_133320

togliete dal fuoco unitevi la farina e amalgamate per bene.

20130517_133749

Versate ora il latte lentamente, mescolando con una frusta in modo che non si formino grumi.

20130517_134040 20130517_134206

Amalgamate bene e rimettete sul fuoco basso, aggiungendo un pizzico di sale, noce moscata e poco pepe.

Mescolate di continuo e lasciate scaldare per circa 15 minuti, fino a quando la besciamella non si sarà addensata.

20130517_140219

Una volta preparati tutti gli ingredienti …..

20130517_141708

Prendete una teglia per lasagne con bordi abbastanza alti da poter contenere più strati.

Distribuite sul fondo un paio di cucchiai di besciamella, mettete ora un primo strato di lasagne (dopo averle scottate per qualche istante in acqua bollente e salata).

20130517_142234

Mettete un’altro strato di besciamella

20130517_142300

fettine di zucchine

20130517_142435

fettine di speck

20130517_142551

fettine di provola

20130517_142631

Una spolverata di parmigiano

20130517_142655

La quantità di speck non deve essere eccessiva, qualora lo fosse la lasagna risulterebbe troppo salata.

Preparate un altro strato di ingredienti alternandoli allo stesso modo e terminate con uno strato di lasagne, besciamella, qualche fettina di zucchina e di provola e una bella spolverata di parmigiano così da ottenere, a fine cottura, una bella gratinatura.

20130517_144302

Infornate a 180° per 30 minuti.

20130518_195510

Cocktail di gamberi in salsa rosa

Un antipasto stuzzicante e veloce, molto facile da preparare.

Io lo adoro e non può mai mancare sulla mia tavola quando preparo una cena a base di pesce.

Cocktail di gamberetti

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr di gamberi
  • 3 cucchiai di maionese
  • 1 cucchiaio di ketchup
  • sale q.b.

Preparazione:

Lavate i gamberi, privateli del guscio e del filo intestinale.

Quando si cucinano i gamberi freschi, sia che si sguscino, sia che si tengano interi, il filo intestinale va tassativamente tolto. Eliminate il filo intestinale inserendo uno stuzzicadenti dalla parte della coda e tirandolo verso di voi estraendo il filo intestinale sfilandolo.

20130426_185404

Metteteli in acqua salata e fateli bollire per 5 minuti

20130426_191929

Quindi scolateli, disponeteli dentro a 4 ciotoline e lasciateli raffreddare.

20130426_192827

Nel frattempo preparate la salsa rosa.

Mettete la maionese in un contenitore e aggiungete il ketchup,

20130426_193131

mescolate bene in modo che la salsa assuma un colore uniforme.

Lasciate in frigo per circa un’ora prima dell’utilizzo.

Prima di servire i gamberi disponetevi sopra la salsa rosa e guarnite a piacere con qualche fogliolina di prezzemolo.

Tiramisù estivo

Un goloso tiramisù per chiudere in dolcezza il pranzo della domenica.

E’ diverso da quello tradizionale, ideale in questa stagione ed una valida alternativa per chi non ama il caffè.

20130603_181013

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 400 gr di fragole
  • 1/2 limone
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 8 savoiardi
  • 250 gr di mascarpone
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di zucchero

Preparazione:

Lavate le fragole e tagliatele a tocchetti, tenendone da parte alcune per la decorazione, conditele con 2 cucchiai di zucchero e il succo di mezzo limone.

20130603_172253

Sgusciate le uova separando per bene i tuorli dagli albumi.

20130417_191511

Mettete 2 cucchiai di zucchero negli albumi e montate a neve ben ferma (questo passaggio dev’essere effettuato alla perfezione, perchè ne va della buona riuscita del vostro dolce).

20130417_191551

20130417_192111

Amalgamate delicatamente i tuorli, agli albumi montati a neve ed infine il mascarpone a cucchiaiate e mescolate bene affinchè la crema risulti bella liscia e priva di grumi.

20130417_192540

Prendete ora i savoiardi, la crema al mascarpone, le fragole e 4 ciotoline monoporzione.

Mettete in ogni ciotola un po’ di fragole condite (scolate dal loro condimento),

20130603_175015

inzuppate i savoiardi nel succo delle fragole (che avrete precedentemente filtrato), senza farli impregnare eccessivamente e disponetene 2 per ogni ciotola.

20130603_175321

Ricoprite i savoiardi con la crema al mascarpone.

20130603_175618

Decorate con le fragole condite rimaste e con fragole intere.

20130603_180930

Mettete in frigo per almeno un’oretta.

Aumentate le dosi proporzionalmente, se volete preparare il tiramisù per più persone.

P.s.: Mi raccomando questo tiramisù avendo come ingredienti le fragole condite va preparato poco prima di essere servito, perchè altrimenti se le fragole rimangono troppo tempo impregnate nel loro condimento “cuociono” e diventano molli.

Rolata di tacchino

Un secondo piatto profumato e saporito, semplice da preparare (anche se un po’ laborioso), che può essere farcito con ingredienti ogni volta diversi a seconda dei gusti. E’ ottimo servito caldo con la sua salsina, ma può essere gustato anche freddo accompagnato con della senape o altra salsa.

20130517_190652

Ingredienti:

  • 1 grossa fetta di fesa di tacchino aperta a libro (dell’ Argal di Meini Davide)
  • 1 ciuffo di salvia
  • 2 rametti di rosmarino
  • 3 uova
  • 2 cipollotti
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 4 fette di mortadella
  • 3 cucchiaini di patè di olive taggiasche
  • spago da cucina
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla piccola
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • olio q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Mondate i cipollotti, tagliateli a fettine sottili e stufateli in una padella di 24cm di diametro, con un filo d’olio e un pizzico di sale.

20130517_115153

Sbattete le uova in una ciotola con il sale ed il parmigiano e versatele nella padella con i cipollotti.

20130517_115243

Lasciate cuocere la frittata per 5 minuti girandola sui due lati.

20130517_115755

Stendete la fesa di tacchino su di un foglio di carta da forno, sovrapponetene un altro e battete la carne fino ad ottenere una fetta larga e sottile.

Con una mezzaluna tritate finemente la salvia e il rosmarino, aggiungete un pizzico di sale e stendete il tutto sulla fesa.

20130517_120003

Disponete ora la frittata (raffreddata) sulla fesa e spalmatela con un paio di cucchiaini di patè di olive o se preferite con olive denocciolate tagliate a rondelle.

20130517_120350

Coprite con le fette di mortadella

20130517_120513

Spolverizzate con un po’ di parmigiano

20130517_120613

Aiutandovi con la carta da forno, arrotolate la carne e legatela con lo spago (impresa un po’ ardua … se può esservi d’aiuto date un’occhiata qui)

20130517_122212

Mettete la rolata in una pentola dai bordi un po’ alti con un filo di olio e rosolatela da tutti i lati.

20130517_130951

Irroratela con il vino e lasciatelo evaporare.

Unite la cipolla, la carota e il sedano tagliati grossolanamente, aggiustate di sale e cuocete per circa 40 minuti, aggiungendo se necessario un po’ di brodo vegetale o acqua calda.

Una volta cotta, fatela raffreddare e passate al mixer il fondo di cottura con le verdure, fino ad ottenere una salsina.

20130517_145030

Tagliate la rolata a fettine e scaldatela con la salsina di accompagnamento poco prima di servirla.

20130517_192023

Insalata di zucchine e tofu grigliati

L’altro giorno facendo la spesa ho voluto cercare un prodotto diverso, da utilizzare per creare un piatto un po’ alternativo e gira e rigira mi sono imbattuta nel tofu, alimento per me (prima d’ora) sconosciuto. Così una volta arrivata a casa, incuriosita dalla novità, sono andata a cercare su internet informazioni e ricette su questo prodotto misterioso ed ecco i risultati 🙂 ……

Il tofu è uno dei tanti prodotti alimentari ottenuti dai semi di soia,  nel tentativo di reggere il confronto nutrizionale con alimenti  proteici animali. Spesso denominato  formaggio di soia, perché prodotto  in maniera molto simile al formaggio,  il tofu è privo di colesterolo  e contiene pochissimi grassi  saturi, di cui è invece particolarmente ricca la sua controparte  tradizionale

Per quanto riguarda sapore e consistenza, il tofu  è un “formaggio” molle, di  sapore leggero e particolarmente delicato. Grazie a questa sua delicatezza al  palato, in cucina il tofu si presta  ai più disparati abbinamenti culinari (antipasti, snack,  ripieno per primi  piatti, panini, toast, creme, salse, minestre, arrosti, involtini, insalate  e persino dessert). Peculiare è  infatti la sua capacità di assorbire i sapori e le fragranze delle pietanze con  le quali viene cucinato.

Ingredienti per 4 persone:
  • 6 zucchine grandi
  • 150 gr di insalata
  • 350 g di tofu al naturale
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Per il condimento:

  • 3 cucchiai di yogurt greco
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Preparazione:

Lavate e spuntate le zucchine, quindi tagliatele in sei parti nel senso della lunghezza ed eliminate un po’ della parte bianca centrale.

20130527_191433

Scolate il tofu dall’acqua di conservazione e asciugatelo,

20130527_190635

tagliatelo a dadini regolari e salate leggermente.

20130527_190824

Scaldate una bistecchiera in ghisa, appena unta d’olio e asciugata con carta assorbente. Grigliate il tofu e le zucchine girandoli spesso.

20130527_193756

20130527_19155120130527_193500

Preparate una salsa lavorando l’olio d’oliva, un pizzico di sale e lo yogurt greco.

20130527_193303

Lavate l’insalata e mettetela nei piatti appena condita; unite il tofu e le zucchine e condite con la salsa preparata. Decorate, a piacere, con foglioline di menta.

Tartellette con porri e taleggio

Queste tartellette mi hanno ispirato dal primo momento che le ho viste su di un giornale che tratta ricette di cucina (Vero Cucina) e quando l’amore è a prima vista, difficilmente si sbaglia 🙂 In effetti sono venute benissimo e soprattutto non hanno deluso le mie aspettative sul gusto … ottime! Se vi piacciono i porri non potete non provarle.

20130529_192821

Ingredienti x 6 persone:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 2 porri
  • 2 uova
  • 2 dl di panna fresca
  • 4 cucchiai di parmigiano grattuggiato
  • 100 gr di taleggio
  • olio di oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione:

Pulite i porri, eliminando la radice, le foglie esterne e la parte verde più dura, tagliateli a rondelle e fateli rosolare per 3-4 minuti in un tegame con 4 cucchiai d’olio, mescolando.

20130529_181455

Unite 1 mestolino d’acqua calda, salate, pepate, coprite con un coperchio e cuocete per 15 minuti, bagnando con altra acqua man mano che viene assorbita. Fate raffreddare.

Sbattete le uova in una ciotola, unite la panna, salate e pepate.

20130529_182632

Tagliate a tocchetti il taleggio e grattuggiate il parmigiano.

20130529_182209

Unite il formaggio e i porri al composto di uova e mescolate per bene.

20130529_182831

Stendete la sfoglia su di un piano di lavoro

20130529_183646

Ritagliatela in dischi da 13 cm, che utilizzerete per foderare degli stampi per tartellette da 11 cm rivestiti internamente con carta da forno.

20130529_183907

20130529_18402520130529_184244

Distribuite il composto all’interno delle tartellette e cuocete in forno caldo a 180° per 25 minuti.

20130529_185754

Servite le tartellette dopo averle fatte leggermente intiepidire.