Il mio pesto alla genovese “espresso”

Come preparare un buon pesto alla genovese, di sicuro i genovesi lo sanno bene e di questo non voglio prendermi nessun merito, ma visto che mio marito ha amorevolmente coltivato una pianta di basilico, non potevo non rendergli onore mostrando il buon uso che ne ho fatto.

La vera ricetta naturalmente è quella con il mortaio, ma come premesso nel titolo il mio è un pesto “espresso” adattato alla vita frenetica di tutti i giorni, quindi evviva il minipimer :-).

Devo dire che il risultato è comunque più che soddisfacente, persino i miei bimbi (dai gusti difficili) l’hanno gradito.

Prima di mostrarvi la ricetta vorrei spendere giusto due parole su questa profumata pianta

DSC_0026

“Il basilico è una delle piante aromatiche più usate in cucina per dare sapore ad insalate, sughi, minestre, formaggi, salse, ecc. ed è anche il principale ingrediente del famoso pesto alla genovese   

Ha inoltre proprietà terapeutiche: stimolanti, antispasmodiche, diuretiche, tonico-digestive, antisettiche e antinfiammatorie.”

Ingredienti:

  • 100 gr di foglie di basilico fresche
  • 40 gr di pinoli
  • 90/100 gr di parmigiano grattuggiato
  • 20 gr di pecorino sardo
  • 100 gr di olio e.v.o. di qualità
  • 1 spicchio d’aglio
  • 6 gr di sale grosso

DSC_0033

Preparazione:

Lavate in acqua fredda le foglie di basilico e mettetele ad asciugare su di un canovaccio.

In una ciotola mettete i pinoli, il sale grosso, l’aglio (senza anima così è più digeribile) e un po’ d’olio.

Frullate ed iniziate ad aggiungere un po’ alla volta il basilico e l’olio.

Aggiungete poi i formaggi grattuggiati e frullate per amalgamere il tutto.

Dovrete ottenere un composto omogeneo.

La lavorazione dev’essere veloce e terminare nel minor tempo possibile per evitare problemi di ossidazione.

DSC_0038

Se non lo utilizzate subito potete conservarlo nel congelatore dividendolo in piccole porzioni (io utilizzo dei vasetti tipo quelli degli omogenizzati) o monoporzioni mettendolo dentro le vaschette per il ghiaccio.
E’ importante lasciarlo scongelare a temperatura ambiente e NON scaldarlo mai, altrimenti diventa amaro.

Annunci

Biscotti light allo yogurt greco

Oggi è stata una tipica giornata autunnale di pioggia e frescolino ed è proprio in queste giornate che mi prende la mania dei biscotti, quindi forno acceso (che va giusto bene per scaldare un pochino l’ambiente) e odore di biscotti fragranti che pervade tutta la casa.

Per non sentirmi troppo in colpa, dopo le solite abbuffate che caratterizzano i miei week and, ho trovato il giusto compromesso … merenda con qualcosa di dolce, ma molto molto leggero ed ecco l’idea di questi biscottini allo yogurt che hanno accompagnato il tè pomeridiano ….. uno spuntino molto “british” 🙂

Domani saranno ottimi anche per la colazione.

20130607_151855

Ingredienti:

  • 100 gr di yogurt greco
  • 40 gr di burro morbido
  • 120 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 270 gr di farina
  • 50 gr di farina di mandorle
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • granella di zucchero q.b.

Preparazione:

Preparate la pasta frolla amalgamando prima il burro con lo zucchero,

20130607_135337

poi aggiungete lo yogurt,

20130607_135450

le farine, l’uovo e infine lo lievito.

20130607_135617

Impastate fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, formate una palla e avvolgetela nella pellicola trasparente.

20130607_140408

Lasciatela riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Dopodichè prendete la pasta e stendetela con un mattarello su di un foglio di carta da forno.

20130607_143908

Con delle formine ritagliate dei biscotti.

20130607_144943

Cospargete (a piacere) una parte dei biscotti con la granella di zucchero.

20130607_145656

Cuocete in forno preriscaldato a 170° per 10/12 minuti.

20130607_151600

P.s.: Questi biscotti sono zuccherati moderatamente, per chi non riuscisse a rinunciare ad un pochino di zucchero è sufficiente cospargerli tutti con la granella di zucchero che va a rendere il tutto più dolce, altrimenti se non gradite o non avete la granella basterà aumentare leggermente le dosi dello zucchero.

Polpette di zucchine e patate

Bello, anzi bellissimo questo mondo di foodblogger, un mondo “nostro”, ma visibile a tutti, che ci accomuna e ci unisce nella nostra grande passione per la cucina e il mangiar bene.

Ci permette di confrontarci, di fare nuove amicizie e perchè no prendere spunti e provare a fare ricette viste qua e là dai nostri vicini di blog e che hanno attirato particolarmente la nostra attenzione.

Così è stato per questa ricetta e ringrazio la mia musa ispiratrice “La Greg” perchè queste polpette sono davvero ottime 🙂 Ho apportato qualche personale modifica (in base ai miei gusti), ma sono sicura che entrambe le versioni meritino di essere provate.

20130919_195928

Ingredienti per circa 20 polpette:
  • 5 zucchine medie
  • 2 patate
  • 100 gr di ricotta
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 3 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 4 cucchiai di pangrattato
  • farina q.b.
  • sale q.b.
  • olio per friggere

Preparazione:

Lavate e mondate le zucchine e le patate; grattugiatele con una grattugia a fori medi e mettetele in uno scolapasta.

20130919_183517

Dopo averle salate copritele con un piatto sopra al quale metterete un peso. Lasciatele per almeno mezz’ora in modo che elimino l’acqua di vegetazione.

Trascorso questo tempo, strizzatele e mettetele in una ciotola insieme con la ricotta, l’uovo, i formaggi grattugiati e il pangrattato. Regolate di sale.

20130919_185736

20130919_190131

Mescolate bene gli ingredienti e ricavate dall’impasto delle palline leggermente schiacciate che passerete in un po’ di farina.

Disponete le polpette in una teglia con un filo d’olio e mettete in forno già caldo per 30 min. a 180°.

20130919_192046