Colomba pasquale …. veloce veloce

Oggi vi propongo un classico dolce pasquale, ma in versione molto semplificata, nulla a che vedere con il lavoro che richiede il reale procedimento per la preparazione di un grande lievitato come la colomba.

Quindi non me ne vogliano tutti i temerari e coraggiosi che si sono cimentati nell’impresa, io sono alle prime armi con lo lievito naturale e magari questi esperimenti li farò più avanti 😀

In ogni caso è un’ottima alternativa, che vi farà fare la vostra bella figura. E’ una torta/colomba con la consistenza simile ad un plumcake.

20130328_112722

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 100 gr di burro
  • 200 gr di zucchero
  • 350 gr di farina
  • 1 bicchiere di latte
  • 3/4 di fiala di aroma di mandorle
  • 1 fiala da 2 ml di aroma di arancia
  • 1 fiala da 2 ml di aroma di limone
  • 1 bustina di lievito per torte salate
  • 125 gr di uva passa
  • granella di zucchero
  • 50 gr di mandorle sbucciate

Preparazione:

Separate i rossi d’uovo dai bianchi. Montate gli albumi a neve, con un pizzico di zucchero. Ai rossi, invece, unite lo zucchero, il burro ammorbidito e gli aromi (le fiale di mandorla, arancio e limone),

20130328_095954

quindi montate con una frusta elettrica.

20130328_100532

Incorporate al composto di rossi d’uovo il latte, la farina con il lievito per torte salate e l’uva passa.

20130328_101317

Amalgamate gli ingredienti, incorporando delicatamente i bianchi montati a neve.

20130328_101806

Trasferite l’impasto nello stampo per colombe da 750 gr. (il mio panettiere è stato così gentile da darmene uno 🙂 ),

20130328_093543

20130328_102111

disponete sulla superficie le mandorle, facendo attenzione a non farle affondare nell’impasto, e la granella di zucchero.

20130328_102422

Infornate a 140° per 75 minuti.

p.s. La ricetta diceva 50 minuti e poi “prova stuzzicadente“, così ho fatto, ma non essendo ancora cotta ho lasciato 25 minuti in più (ogni forno cuoce diversamente, anche voi cercate di regolarvi facendo la “prova stuzzicadente”).

20130328_170400

Dettaglio della fetta ….

20130328_195626

Torta salata con zucchine, speck e brie

In primavera le torte salate sono un classico, quindi oggi voglio aggiungerne una, veloce veloce, con pochi e semplici ingredienti, gustosa e facilissima da preparare.

Potete anche arricchire la farcitura aggiungendo a vostro piacere uova e ricotta, che io volutamente non ho messo, per non appesantire troppo il risultato finale.

20131203_122648

INGREDIENTI:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
  • 3 zucchine di media grandezza
  • 1 etto e 1/2 di speck tagliato a fettine sottili
  • 2 etti di formaggio brie
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale q.b.
  • olio q.b.

PROCEDIMENTO:

Lavate le zucchine, asciugatele, eliminate le due estremità e tagliatele a rondelle sottili.

Mettete un po’ di olio in una padella, aggiungete le zucchine e salate.

20131202_182230

Fatele cuocere e poi lasciate intiepidire.

Foderate una teglia  con la carta da forno e mettete sopra la pasta sfoglia,

20131202_185612

Riempite ora con le zucchine, spolverizzate con un po’ di parmigiano e ricoprite con il formaggio brie

20131202_190115

Infine aggiungete le fettine di speck e ripiegate i bordi della pasta verso l’intero.

20131202_190618

Ricoprite la torta salata con un foglio di alluminio per far si che lo speck non si secchi ecessivamente ed infornate a 180° per circa 40 minuti, o comunque sino a doratura.

20131202_194404

Servire tiepida!

Crostatine primaverili con fragole e crema pasticcera

La primavera è senz’altro la mia stagione preferita non troppo caldo, ma neanche troppo freddo, le giornate iniziano ad allungarsi e la natura si risveglia con i suoi bellissimi colori e profumi.

Quindi oggi vi propongo un dolcino fresco e buonissimo, comodo da portare nella borsa frigo per una gita fuori porta o anche semplicemente per una dolce pausa a casa o in ufficio.

Questa versione di crostatine alla frutta non prevede una copertura con la gelatina per dolci, volendo potete utilizzarla, considerando pero’ che occorreranno almeno due ore di riposo in luogo fresco per farla solidificare. Inoltre io ho utilizzato le fragole, ma potete sbizzarrirvi con la frutta che più vi piace, sono squisite anche con fragole e banane, mirtilli, lamponi o more.

20140307_194853

INGREDIENTI PER 6/8 CROSTATINE:

Per la farcitura:

  • 250 gr di fragole
  • zucchero e succo di limone q.b.

Per la pasta frolla:

  • 300 gr di farina
  • 90 gr di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 125 gr di burro
  • mezza bustina di lievito

Per la crema pasticcera:

  • 3 tuorli
  • 3 cucchiai di farina
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 300 ml di latte
  • 1 bustina di vanillina

PROCEDIMENTO:

Innanzi tutto preparate la crema pasticcera.

Fate sobbollire il latte con una bustina di vanillina.

20140307_180458

In una terrina montate i tuorli con lo zucchero.

20140307_180503

Incorparate alle uova la farina.

Versate ora il latte caldo a filo nel composto con le uova e mescolate.

Trasferite il tutto in un pentolino e cuocete la crema mescolando di continuo, con l’aiuto di una frusta, per non far creare grumi.

20130504_224624

Lasciate sobbollire finchè la crema non si sarà addensata.

20130504_224838

Mentre la crema si raffredda, preparate la pasta frolla.

Mettete in una ciotola la farina, le uova, lo zucchero, lo lievito e il burro spezzettato e ammorbidito con le mani.

Amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Stendete l’impasto con un mattarello in un disco largo, da cui dovrete ricavare 8 dischi più piccoli (del diametro di circa 12 cm).

20130409_120006

Rivestite con i dischi di pasta frolla degli stampi per crostatine del diametro di 10 cm, facendo aderire per bene la pasta ai bordi ed eliminando poi l’eccedenza.

20140307_185226

Ricoprite la pasta con un foglio di alluminio sul quale metterete dei fagioli secchi per evitare che la pasta frolla aumenti troppo di volume durante la cottura.

20140307_185603

Infornate a 180° in forno preriscaldato per 15 min., lasciate raffreddare e togliete le crostatine dagli stampi.

20140307_191638

Nel frattempo lavate e tagliate le fragole.

20140307_193329

Farcite le basi di pasta frolla con la crema pasticcera che nel frattempo sarà raffreddata.

20140307_192837

Completate con le fragole, spennellandole leggermente con una soluzione di zucchero e limone.

20140307_193932

Conservate le crostatine in frigorifero e servitele belle fresche.

P.s.: Nel caso vi avanzasse della pasta frolla, potete utilizzarla per fare degli ottimi biscottini per la colazione 😉

Con questa ricetta partecipo al contest di MOLINO CHIAVAZZA “Mani in pasta”:

Banner Crostate

Rose di crespelle su crema di carciofi

E’ un po’ di tempo che ho in archivio questa ricetta, infatti è un primo piatto che ho preparato il giorno di Natale, adatto alle grandi occasioni, ma anche per il pranzo della domenica.

Ho notato questo piatto durante una puntata della Prova del Cuoco, preparato dal grandissimo Sergio Barzetti e ne sono stata subito colpita, oltre che per l’abbinamento azzeccatissimo dei sapori, anche per la presentazione che fa la sua bella figura.

I miei ospiti hanno molto gradito l’esperimento, che è un’ottima alternativa alle solite crepes alla valdostana. La preparazione è leggermente più laboriosa, ma si possono tranquillamente preparare in anticipo e mettere in forno appena prima di servirle, così come la crema di carciofi che può essere riscaldata all’ultimo minuto.

Un’idea che vi consiglio di tenere in considerazione per le prossime feste di Pasqua.

20131225_134358

Ingredienti per 12 crespelle:

  • 200 gr di farina
  • 3 uova
  • 1/2 litro di latte
  • 300 gr di ricotta
  • olio q.b.
  • 100 gr di parmigiano grattuggiato
  • 150 gr di speck
  • burro q.b.

Ingredienti per la crema di carciofi:

  • 300 gr di cuori di carciofi surgelati (se preferite freschi)
  • amido di mais q.b.
  • olio q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Per prima cosa preparate le crespelle: con l’aiuto delle fruste elettriche mescolate le uova alla farina e poi unite il latte. Versate il composto in una padella antiaderente, circa un mestolo per ogni crespella, e fate cuocere da entrambi i lati fino a che non diventano ben dorate.

18032013806 18032013808

20131224_115837 18032013812

In un’altra padella fate saltare lo speck tagliato fine, mescolate questo ancora caldo con la ricotta e il parmigiano grattugiato.

20131224_115821 20131224_120103

20131224_120423

Farcite con questa crema le crepes, chiudetele a rosa (prendete i bordi e chiudeteli verso l’interno) e mettetele in un pirottino imburrato.

20131224_120638 20131224_122824

Spennellatele con del burro fuso e cospargetele di parmigiano, quindi cuocetele in forno preriscaldato a 180° per circa 12 minuti.

Per la crema di carciofi:

Fate cuocere i carciofi in una padella con un filo di olio, poi aggiungete il latte e portate ad ebollizione. Frullate il composto di carciofi e unite a questo l’amido di mais stemperato in un pochino di acqua.

Servite le crespelle adagiandole sulla crema di carciofi, che avrete precedentemente versato su ogni piatto.

Coniglio alla ligure

La ricetta di oggi nasce dall’idea di preparare un classico coniglio al civet, ma successivamente ricordandomi di avere in casa una confezione di pinoli, si è  trasformato in coniglio alla ligure e questo cambio di programma ha portato ad un risultato inaspettato.
Il coniglio preparato in questo modo è davvero buonissimo, delicato, ma al tempo stesso molto saporito.
Prima di entrare nel dettaglio della ricetta, vorrei però spendere due parole su questa straordinaria carne, che come di consueto prendo dal mio macellaio di fiducia l’Argal di Meini Davide.
“Il coniglio come il pollo, appartiene alla categoria delle carni bianche, che si distinguono per la loro digeribilità e per il sapore delicato che ben si presta a molteplici preparazioni in cucina. E’ povero di colesterolo e, addirittura, più ricco di proteine della carne bovina. Per questo motivo, ben si adatta alla dieta di bambini e anziani, anche perchè fornisce un ottimo apporto di fosforo”
20140301_121006
INGREDIENTI (per 4 persone):
  • 1 coniglio tagliato a pezzi (dell’ Argal di Meini Davide)
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • olio e.v.o q.b.
  • 40 gr di pinoli
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 foglia di alloro
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2/3 bacche di ginepro
  • 2 cucchiai di olive taggiasche (io ho usato quelle denocciolate)
20140228_144007

Carne dell’Argal di Meini Davide

Tritate finemente il sedano, la carota e la cipolla e fate soffriggere in una capiente padella con un po’ d’olio.
20140301_100943
Unite il coniglio (dopo averlo ben lavato e asciugato), salatelo e rosolatelo per bene da ogni lato.
20140301_101600
Sfumate con il vino bianco (io ho usato un Pigato ligure), aggiungete i pinoli, le olive taggiasche, l’alloro, il rosmarino e le bacche di ginepro.
20140301_103036 20140301_102412
Fate cuocere il coniglio a fuoco lento per circa un’ora, controllandolo di tanto in tanto e se si asciuga troppo aggiungete un po’ di brodo caldo.
Impiattate e servite con un contorno di patate al forno o un’insalatina.

Muffin salati con mortadella, taleggio e broccoli

Buongiorno miei cari amici di forchetta, oggi dopo gli innumerevoli dolci dei giorni passati, vi propongo una ricettina alternativa …. muffin salati! 🙂

Ero un po’ scettica sulla riuscita di questo piatto, ma incuriosita dalle varie ricette viste qua e là sul web e in particolare tra le mie amiche foodblogger, alla fine ho ceduto alla tentazione e ho sperimentato.

Devo dire che il risultato è molto gradevole ed è un’ottima idea da proporre per un buffet freddo o come nel mio caso per un antipasto diverso dal solito e perchè no, ora che si avvicina la bella stagione, protrebbe anche andare bene nella cesta del pic-nic 😉

E’ una tortina salata in miniatura, molto gustosa e saporita con cui potrete sbizzarrirvi, perchè molto versatile, inserendo nell’impasto gli ingredienti che più si avvicinano ai vostri gusti, che siano verdure, formaggio o affettati.

Per avere un’idea più precisa sul sapore di questi muffin, non vi resta altro che provarli 🙂

20140221_192325

INGREDIENTI per 12 muffin:

  • 180 gr. di farina
  • 3 uova
  • 100 gr. di latte
  • 50 gr. di olio di semi
  • 10 gr di lievito istantaneo (per torte salate)
  • 100 gr. di parmigiano
  • 1 fetta spessa di mortadella (1 etto e 1/2)
  • 100 gr. di taleggio
  • 150 gr di broccoli lessati
  • sale q.b.

Per la purea di broccoli (facoltativa):

  • 500 gr di broccoli lessati
  • olio d’oliva
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO PER LA PREPARAZIONE DEI MUFFIN:

Mettete in una padella un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, aggiungete i broccoli lessati (devono essere molto morbidi), salate e lasciate cuocere giusto il tempo che si insaporiscano un pochino.

20140221_173955 20140221_174044

Tagliate a cubettini la mortadella e il taleggio e mettete da parte.

20140221_174842 20140221_180518

Come per i muffin dolci amalgamate gli ingredienti umidi separatamente da quelli secchi.

In una ciotola sbattete le uova con il latte e l’olio.

20140221_182803 20140221_182840

In un’altra ciotola amalgamate la farina, il lievito e il parmigiano e aggiungete un pizzico di sale.

20140221_182905 20140221_182936

Unite ora il composto con la farina a quello con le uova e amalgamate per bene.

20140221_183034 20140221_183159

Aggiungete poi uno alla volta gli ingredienti mancanti: broccoli, taleggio e mortadella.

20140221_183219 20140221_183316

20140221_183410

Mescolate per bene e disponete il composto in pirottini di carta che disporrete in una teglia per muffin, facendo attenzione a non riempirli per più di 2/3.

20140221_184051 20140221_184637

Cuocete in forno preriscaldato a 180° gradi per 20 minuti (verificate la cottura con uno stecchino!).

Sfornate e servite con una purea di broccoli come accompagnamento.

20140221_191335

Per la preparazione della purea di broccoli, passate al mixer i broccoli lessati emulsionando con un po’ d’olio e se necessario (perchè troppo densa) aggiungendo un pochino d’acqua. Fate scaldare appena prima di servire.

Festeggiamo! Torta mimosa alle fragole per celebrare le donne e …… per 1 anno di blog

Un dolce davvero godereccio in occasione dell’8 marzo … giornata internazionale della donna (comunemente definita in modo improprio festa della donna) per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze che ancora vengono subite in molte parti del mondo.

È un modo per ricordarsi da dove veniamo e dove stiamo andando.

Quindi un augurio speciale a tutte le donne e ……..

anche un po’ al mio blog che oggi compie 1 ANNO 🙂

Non mi sembra vero     ….     1    A  N  N  0   !

Sembra ieri che mi avvicinavo timidamente e in punta dei piedi a questo bellissimo mondo e invece è già passato tutto questo tempo.

Sono molto orgogliosa di quello che sono riuscita a fare e voglio cogliere l’occasione per ringraziare tutti voi, che con la vostra partecipazione e i vostri commenti contribuite ogni giorno a rendere speciale questa avventura e mi date la carica per cercare di fare sempre meglio.

20130308_113817

INGREDIENTI:

  • 3 dischi di pan di spagna (van bene anche quelli già pronti)
  • 300 gr di fragole fresche
  • mezzo limone
  • 2 cucchiai di zucchero
  • zucchero a velo q.b.

PER LA CREMA PASTICCERA:

  • 4 tuorli
  • 4 cucchiai di farina
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 400 ml di latte
  • 1 bustina di vanillina

PER LA PANNA:

  • 200 ml di panna fresca da montare
  • 20 gr di zucchero

PREPARAZIONE:

Innanzi tutto prepariamo la crema pasticcera che servirà per ottenere insieme alla panna, la nostra crema chantilly.

Fate scaldare il latte con una bustina di vanillina.

In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero.

Incorparate alle uova la farina.

Versate ora il latte caldo a filo nel composto con le uova e mescolate il tutto.

Trasferite il composto in un pentolino e cuocete la crema mescolando di continuo per non far creare grumi.

Lasciate sobbollire finchè la crema non si addensa.

20130308_101954

Mentre la crema si raffredda potete iniziare a montare la panna.

Ci sono alcuni punti essenziali per ottenere un’ottima panna montata:

La panna deve essere più fredda possibile 2° / 4° per ottenere una simile temperatura io ripongo la panna, il contenitore in cui montero’ la panna e le fruste nel freezer per alcuni minuti (bastano anche 2/3 min.)

Facendo questa operazione si aiuta a tenere una temperatura costante della panna mentre si monta.

Fatto tutto quanto sopra si zucchera la panna prima di montarla e poi si procede finchè non si ottiene un composto bello morbido e spumoso.

Per verificare che la panna sia montata a dovere, si può fare la prova del 9 capovolgendo il contenitore …. deve rimanere ferma.

20130308_103033

Amalgamate la panna alla crema pasticcera aiutandovi con una frusta in modo delicato, mescolando dal basso verso l’alto.

20130308_105943

La crema chantilly dovrà avere una consistenza ne troppo densa ne troppo liquida.

20130308_110653

Ora puliamo, laviamo e tagliamo a piccoli tocchetti le fragole e condiamole in un contenitore con il succo di mezzo limone e 2 cucchiai di zucchero. Mescoliamo bene affichè esca fuori un bel sughetto che aiutera’ a inumidire il pan di spagna.

Se desiderate potete tenere da parte 1 o 2 fragole per guarnire la torta.

20130308_104051

Prendete uno dei dischi di pan di spagna e ricavate da esso dei cubetti di circa 1/2 cm di lato che utilizzerete dopo per la copertura di tutta la torta.

Gli altri 2 dischi di pan di spagna potete lasciarli così oppure aiutandovi con un coltello dargli la forma a cuore come ho fatto io.

Posate su un piatto da portata il primo disco e cospargetelo con le fragole e il loro sughetto così che il pan di spagna possa ben ammorbidirsi.

20130308_105754

Cospargiamolo ora con metà della crema chantilly che abbiamo preparato.

20130308_110804

Ora sovrapponete l’ultimo disco.

20130308_110924

Inumiditelo con una soluzione glucosata (acqua e zucchero) ed aventualmente un po’ di succo di limone.

Procedete alla farcitura con la crema chantilly restante avento cura di metterne anche nei bordi.

20130308_111520

Cospargete la torta per bene con i cubetti di pan di spagna precedentemente preparati e inumiditi anch’essi con un po’ di soluzione glucosata.

20130308_113034

Spolverizzate con un po’ di zucchero a velo e guarnire a piacere con le fragole tenute da parte.

Vi garantisco che è una gran bontà … provare per credere 😉