Flan di zucchine con fonduta

Buondì amici cari, oggi finalmente sono riuscita a ritagliarmi un attimo di tempo, per scrivere questa semplice ricetta ed imbastirne altre, che spero di riuscire a pubblicare nei prossimi giorni.

Adoro i flan per la loro sofficità e perchè permettono di spaziare tra i gusti più diversi, infatti qualsiasi verdura può essere sostituita alle zucchine, basta mantenere gli stessi quantitativi ed il risultato sarà sempre ottimo! 🙂

L’importante per ottenere un flan sostenuto e soffice è che non si sgonfi e per questo dovete prestare la massima attenzione ad amalgamare dolcemente gli albumi, ben montati a neve ferma, aiutandovi con un cucchiaio, con il classico movimento dall’alto verso il basso.
Mi raccomando, non aprite mai il forno durante la cottura! 😉

 20141123_130302

Ingredienti per 3/4 flan:

  • 250 gr di zucchine
  • 1 uovo
  • burro q.b.
  • 100 ml di panna da cucina
  • sale q.b.

Per la fonduta:

  • 1 etto e 1/2 di fontina
  • 1 uovo
  • latte q.b.
  • 1 cucchiaio raso di farina

N.B.: Raddoppiate le dosi di verdura, panna e uova nel caso vogliate fare più flan, mentre la quantità di fonduta che si ricava con gli ingredienti che vi ho indicato è abbondante ed è sufficiente per guarnire fino a 6/8 flan.

Preparazione:

Lavate le zucchine, spuntatele, tagliatele a rondelle e fatele cuocere in una padella antiaderente con una noce di burro, finchè non si saranno ammorbidite ed il liquido formatasi in cottura si sarà completamente asciugato, salate e lasciate intiepidire.

20141123_112408

Dopodichè frullatele fino ad ottenere una crema.

Aggiungete la panna, incorporate il tuorlo e mescolate bene.

20141123_121011 20141123_121043

20141123_121131 20141123_121223

Montate l’ albume a neve ferma e incorporatelo al composto a cucchiaiate.

20141123_121656

Riempite degli stampini di alluminio che avrete precedentemente imburrato

20141123_122057

Cuocete a bagnomaria in forno caldo a 180° per 30 minuti.

In attesa che cuociano i flan, preparate la fonduta mettendo in un pentolino la fontina tagliata a tocchetti, il latte (deve ricoprire la fontina), l’uovo e un cucchiaio raso di farina.

20130319_184932

Mettete sul fuoco a sciogliere ed addensare, finchè non otterrete una crema.

20130319_190134

Se il composto dovesse risultare grumoso, passate al mixer e rimettete sul fuoco ad addensare.

Ecco i flan una volta sfornati.

20141123_125557

Capovolgete delicatamente ogni flan su di un piattino, coprite con la fonduta bella calda e servite immediatamente.

20141123_130210

Stuzzichiamo il palato con il finger food

Ciao a tutti miei cari amici, oggi ho pensato di darvi un piccolo spunto per un semplice e sfizioso piattino “finger food”, cioè il cibo che viene mangiato con le mani e senza bisogno di posate e preferibilmente in piccole monoporzioni!

Il finger food è ideale per allestire i buffet, per le cene fredde estive, i rinfreschi e gli aperitivi, solitamente gustati in piedi.

I piatti in versione finger food, sono molto più belli da vedere, anche se certamente, preparare dolci, torte salate e quant’altro in piccole monoporzioni è molto più laborioso e dispendioso a livello di tempo, ma alla fine il risultato sarà molto gradito, insomma fatica ben spesa perchè oltre al palato, delizierete anche la vista 🙂

20140611_194840

INGREDIENTI PER CIRCA 30 STUZZICHINI:

  • 3 uova
  • 2 zucchine medie
  • 1 mozzarella da 125 gr
  • 2 cucchiai di parmigiano grattuggiato
  • 4 fette di pane morbido al latte o pancarrè
  • burro q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO:

Innanzi tutto prepariamo un frittata:

Fate sciogliere una piccola noce di burro in una padella antiaderente (del diametro di 22 cm), poi versatevi le tre uova sbattute a cui avrete unito il parmigiano grattuggiato ed un pizzico di sale, coprite e fate cuocere per bene la frittata da entrambi i lati.

20140611_190453 20140611_191100

Mentre la frittata si raffredda, lavate le zucchine e con l’aiuto di un pelapatate, tagliatele abbastanza sottili nel senso della lunghezza e fatele grigliare su di una padella di ghisa, salandole leggermente.

20140611_190818 20140611_191053

Prendete ora tutti gli ingredienti.

20140611_191952 20140611_192941

Tagliate a quadrotti la frittata e la mozzarella a cubetti.

Fate tostare le fette di pane e tagliate anch’esse a quadrotti grandi all’incirca come quelli di frittata.

Componete ora gli stuzzichini facendo delle torrette con alla base il pane tostato, a seguire la zucchina grigliata ripiegata su se stessa, un cubetto di mozzarella e infine un quadrotto di frittata.

Disponete gli stuzzichini su dei taglieri o vassoietti e servite accompagnando a piacere con un buon prosecco 🙂

 

 

Code di gambero su crema di ceci

Oggi una ricettina facile facile, ma gustosa e di sicuro effetto.

I piatti a base di pesce mi piacciono molto, ma li cucino poco, perchè non ho ancora trovato un pescivendolo che mi ispiri particolare fiducia, quindi a parte l’orata ed il branzino di cui più facilmente riesco a riconoscere la freschezza, in genere mi accontento del surgelato, che certamente non ha nulla a che vedere con il pesce fresco, ma è più controllato e mi fa stare più tranquilla.

E’ un piatto che va benissimo in queste serate ancora un po’ freschine e vi assicuro che sarà difficile resistere al bis 🙂 io l’ho servito come antipasto, ma aumentando un pochino le dosi può essere servito anche come primo.

20140304_192511

Ingredienti e dosi per 4 persone:

  • 20 code di gambero (io ho utilizzato quelle surgelate)
  • 230 gr di ceci lessati
  • 1 foglia di alloro
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale

Preparazione:

Cuocete i ceci per cinque minuti in poco olio con l’alloro, l’aglio e poco rosmarino, aggiungete un po’ di acqua coprite e al termine della cottura salate.

20140304_185517

Eliminate poi gli aromi e passate al mixer fino ad ottenere una crema vellutata.

20140304_181614

Sbollentate  le code di gambero ancora surgelate in abbondante acqua salata, poi sgusciatele ed eliminate il budello.

Passatele ora in padella con un po’ d’olio e l’aglio e salate.

Versate la passatina di ceci all’interno di 4 scodelline e adagiatevi sopra le code di gambero.

Aggiungete un filo d’olio extravergine di oliva e servire immediatamente.

Torta salata di carciofi e patate in sfoglia

Buongiorno cari amici, dopo una pausa di una settimana tra feste e ponti vari eccomi con una nuova ricetta, come sempre semplice e veloce, una torta salata adatta in ogni occasione, da preparare per un buffet, una scampagnata, come antipasto, contorno o piatto unico, versatile come solo le torte salate sanno essere.

Uno dei vantaggi delle torte salate è che possono essere preparate anche con largo anticipo e questa è una cosa che a me piace molto :-), soprattutto quando dobbiamo preparare più piatti, perchè ci fa guadagnare un pò di tempo e al momento di gustarla basterà riscaldarla per qualche minuto nel forno.

20140430_193912

INGREDIENTI PER 6/8 PERSONE:

  • 350 gr di cuori di carciofo surgelati o freschi se preferite
  • 350 gr di patate
  • 150 gr di provola
  • 100 gr di ricotta
  • 1 uovo
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • prezzemolo q.b.

PROCEDIMENTO:

Pelate, lavate le patate e tagliatele a tocchetti.

Mettete i cuori di carciofo i acqua bollente e lessateli per una decina di minuti, poi aggiungete le patate e lasciate cuocere finchè sia i carciofi che le patate non si saranno ammorbidi.

Dopodichè scolateli e metteteli in una padella con un filo d’olio ed uno spicchio d’aglio, aggiungete una spolveratina di prezzemolo e salate. Fate insaporire per un paio di minuti.

20140430_130302

Tagliate la provola a tocchetti e mettetela in una ciotola con le patate, i carciofi, la ricotta ed 1 uovo sbattuto.

20140430_131427

Mescolate per bene e aggiustate di sale, se necessario.

Ricoprite una teglia per crostate con carta da forno, adagiatevi sopra la pasta sfoglia e disponete il composto nel centro, livellatelo con l’aiuto di una spatola e ripiegate i bordi per contenerlo.

20140430_131851

Cuocete in forno già caldo a 180° per 20/25 minuti

 

Torta salata con zucchine, speck e brie

In primavera le torte salate sono un classico, quindi oggi voglio aggiungerne una, veloce veloce, con pochi e semplici ingredienti, gustosa e facilissima da preparare.

Potete anche arricchire la farcitura aggiungendo a vostro piacere uova e ricotta, che io volutamente non ho messo, per non appesantire troppo il risultato finale.

20131203_122648

INGREDIENTI:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
  • 3 zucchine di media grandezza
  • 1 etto e 1/2 di speck tagliato a fettine sottili
  • 2 etti di formaggio brie
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale q.b.
  • olio q.b.

PROCEDIMENTO:

Lavate le zucchine, asciugatele, eliminate le due estremità e tagliatele a rondelle sottili.

Mettete un po’ di olio in una padella, aggiungete le zucchine e salate.

20131202_182230

Fatele cuocere e poi lasciate intiepidire.

Foderate una teglia  con la carta da forno e mettete sopra la pasta sfoglia,

20131202_185612

Riempite ora con le zucchine, spolverizzate con un po’ di parmigiano e ricoprite con il formaggio brie

20131202_190115

Infine aggiungete le fettine di speck e ripiegate i bordi della pasta verso l’intero.

20131202_190618

Ricoprite la torta salata con un foglio di alluminio per far si che lo speck non si secchi ecessivamente ed infornate a 180° per circa 40 minuti, o comunque sino a doratura.

20131202_194404

Servire tiepida!

Muffin salati con mortadella, taleggio e broccoli

Buongiorno miei cari amici di forchetta, oggi dopo gli innumerevoli dolci dei giorni passati, vi propongo una ricettina alternativa …. muffin salati! 🙂

Ero un po’ scettica sulla riuscita di questo piatto, ma incuriosita dalle varie ricette viste qua e là sul web e in particolare tra le mie amiche foodblogger, alla fine ho ceduto alla tentazione e ho sperimentato.

Devo dire che il risultato è molto gradevole ed è un’ottima idea da proporre per un buffet freddo o come nel mio caso per un antipasto diverso dal solito e perchè no, ora che si avvicina la bella stagione, protrebbe anche andare bene nella cesta del pic-nic 😉

E’ una tortina salata in miniatura, molto gustosa e saporita con cui potrete sbizzarrirvi, perchè molto versatile, inserendo nell’impasto gli ingredienti che più si avvicinano ai vostri gusti, che siano verdure, formaggio o affettati.

Per avere un’idea più precisa sul sapore di questi muffin, non vi resta altro che provarli 🙂

20140221_192325

INGREDIENTI per 12 muffin:

  • 180 gr. di farina
  • 3 uova
  • 100 gr. di latte
  • 50 gr. di olio di semi
  • 10 gr di lievito istantaneo (per torte salate)
  • 100 gr. di parmigiano
  • 1 fetta spessa di mortadella (1 etto e 1/2)
  • 100 gr. di taleggio
  • 150 gr di broccoli lessati
  • sale q.b.

Per la purea di broccoli (facoltativa):

  • 500 gr di broccoli lessati
  • olio d’oliva
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO PER LA PREPARAZIONE DEI MUFFIN:

Mettete in una padella un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, aggiungete i broccoli lessati (devono essere molto morbidi), salate e lasciate cuocere giusto il tempo che si insaporiscano un pochino.

20140221_173955 20140221_174044

Tagliate a cubettini la mortadella e il taleggio e mettete da parte.

20140221_174842 20140221_180518

Come per i muffin dolci amalgamate gli ingredienti umidi separatamente da quelli secchi.

In una ciotola sbattete le uova con il latte e l’olio.

20140221_182803 20140221_182840

In un’altra ciotola amalgamate la farina, il lievito e il parmigiano e aggiungete un pizzico di sale.

20140221_182905 20140221_182936

Unite ora il composto con la farina a quello con le uova e amalgamate per bene.

20140221_183034 20140221_183159

Aggiungete poi uno alla volta gli ingredienti mancanti: broccoli, taleggio e mortadella.

20140221_183219 20140221_183316

20140221_183410

Mescolate per bene e disponete il composto in pirottini di carta che disporrete in una teglia per muffin, facendo attenzione a non riempirli per più di 2/3.

20140221_184051 20140221_184637

Cuocete in forno preriscaldato a 180° gradi per 20 minuti (verificate la cottura con uno stecchino!).

Sfornate e servite con una purea di broccoli come accompagnamento.

20140221_191335

Per la preparazione della purea di broccoli, passate al mixer i broccoli lessati emulsionando con un po’ d’olio e se necessario (perchè troppo densa) aggiungendo un pochino d’acqua. Fate scaldare appena prima di servire.

Cuori di sfoglia ripieni di salmone e philadelphia

Febbraio è arrivato e San Valentino è alle porte e tutti gli innamorati staranno certamente pensando a come trascorrere la serata …. meglio un ristorantino romantico o una cenetta a lume di candela tra le calde mura domestiche? Io credo che la cosa migliore, soprattutto in queste feste dettate dal calendario, sia starsene tranquilli a casa.

E anche chi non ama questa ricorrenza perchè la considera “inutile” (perchè consumistica e perchè l’amore si festeggia tutti i giorni), potrebbe aver voglia di stupire il proprio amato (o amata) con qualche ricetta adatta all’occasione.

Ecco quindi un piatto semplicissimo e veloce da preparare, ma anche molto sfizioso.

20140118_132339

INGREDIENTI PER 8 CUORI:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 80 gr di philadelphia
  • 100 gr di salmone norvegese di qualità superiore
  • 1 uovo

20140118_121328

PREPARAZIONE:

Per prima cosa stendete la pasta sfoglia e ritagliatela con un coppapasta a forma di cuore.

20140118_121531  20140118_121553

20140118_121818  20140118_122229

Spennellate i bordi dei cuoricini con l’uovo, distribuite su metà dei cuori il philadelphia, dopodichè adagiate sopra il salmone, cercando di rimanere all’interno dei bordi

20140118_123409  20140118_123451

e ricoprite con un secondo cuore.

Sigillate bene i bordi e spennellate nuovamente con l’uovo.

20140118_125016  20140118_125311

Lasciate riposare per alcuni minuti, poi adagiate i cuoricini su di una teglia e cuocete in forno caldo a 200° per 15 minuti.

20140118_132157

Flan di spinaci su letto di fonduta

Una piccola anticipazione per San Valentino e qualche interessante curiosità su questa festa.

Il 14 febbraio, si celebra San Valentino, festa degli innamorati e, in molti Paesi (come quelli anglo-sassoni e del Nord Europa), dell’amicizia e degli affetti in generale.

La festa è molto antica: fu istituita, infatti, da papa Gelasio I nel 496, in onore del vescovo di Terni, martirizzato dai romani.

La data non fu scelta a caso, ma denota il tentativo da parte della Chiesa di sostituire un antico rito pagano della fertilità, i Lupercalia, volto a propiziare il risveglio della natura e i futuri raccolti.

L’usanza di scambiare doni e biglietti d’amore, invece, risale probabilmente all’alto medioevo.

                                                                  Informazioni tratte da: Cucinare Bene

Ma ora veniamo a noi con la ricetta di questo flan di spinaci sofficissimo e di facile esecuzione.

20130319_192933 (2)

Ingredienti per 6 flan:

  • 500 gr di spinaci
  • 2 uova
  • burro q.b.
  • 200 ml di panna da cucina
  • sale q.b.

Per la fonduta:

  • 1 etto e 1/2 di fontina
  • 1 uovo
  • latte q.b.
  • 1 cucchiaio raso di farina

Per guarnire:

  • 6 fette di sottilette ritagliate a cuore con l’aiuto di una formina per biscotti

Preparazione:

Lavate gli spinaci e lessateli in abbondante acqua salata per circa 10 min.

20130319_174945

Dopodichè scolateli e strizzateli per bene eliminando tutta l’acqua in eccesso, frullateli fino ad ottenere una crema.

Incorporate i tuorli, uno alla volta, poi aggiungete la panna, mescolando bene.

20130319_182311

Montate gli albumi a neve ferma e incorporateli al composto a cucchiaiate.

20130319_182338

Riempite degli stampini di alluminio che avrete precedentemente imburrato

20130319_184057

Cuocete a bagnomaria in forno caldo a 180° per 30 minuti.

In attesa che cuociano i flan, preparate la fonduta mettendo in un pentolino la fontina tagliata a tocchetti, il latte (deve ricoprire la fontina), l’uovo e un cucchiaio raso di farina.

20130319_184932

Mettete sul fuoco a sciogliere ed addensare, finchè non otterrete una crema un po’ densa.

20130319_190134

Se il composto dovesse risultare grumoso, passate al mixer e rimettete sul fuoco ad addensare.

Ecco i flan una volta sfornati.

20130319_191712

Mettete un po’ di fonduta sul fondo del piatto e capovolgetevi delicatamente i flan sopra, togliendoli dallo stampo.

Guarnite con i cuori di sottiletta.

Nei prossimi giorni altre sfiziose ricette per stupire la vostra dolce metà 🙂

Cotechino in crosta

Questo è uno di quei piatti che fin da quand’ero bambina, non è mai mancato la notte dell’ultimo dell’anno.

Il cotechino è un piatto tipico del menù delle feste natalizie ed in particolar modo della notte di capodanno, perché la tradizione dice che mangiare un pezzetto di cotechino prima della mezzanotte, sia di buon  augurio per l’anno nuovo.

Io solitamente lo accompagno con delle lenticchie, che per la loro particolare forma tonda ed appiattita ricordano delle monete, che pare “portino soldi”. Diciamo che in tutti questi capodanni ricchi di lenticchie, non è che io abbia mai notato grossi benefici dal lato economico :-), ma penso sia bello conservare le tradizioni e credere in qualcosa.

Le lenticchie rappresentano anche un simbolo per augurare una crescente prosperità, questa associazione nasce proprio perché grazie alla cottura, aumentano di volume.

Il cotechino in crosta è la soluzione per non presentare questo piatto sempre alla solita maniera. E’ gustoso e semplicissimo da realizzare.

Cotechino in crosta

INGREDIENTI PER LA PREPARAZIONE DI 2 COTECHINI:

  • 2 cotechini precotti da 500 gr l’uno
  • 2 rotoli di pasta sfoglia già pronta
  • 1 albume d’uovo
  • latte q.b.

PROCEDIMENTO:

Mettete il cotechino in una pentola con l’acqua fredda e cuocetelo per circa 15/20 minuti da quando comincerà a bollire. Aprite da un lato la confezione argentata del cotechino, eliminate tutto il grasso e trasferite il cotechino in un piatto. Eliminate la pelle.

Stendete leggermente la pasta sfoglia, posizionatevi il cotechino, avvolgetelo e richiudete come per formare un rotolo (eliminate la pasta in eccesso).

Con la pasta avanzata ricavate delle decorazioni da posizionare sul rotolo di pasta sfoglia (io ho utilizzato delle formine per biscotti).

20131201_115245

20131201_115325

20131201_115823

Spennellate la superficie della pasta sfoglia con un’albume d’uovo sbattuto con un goccio di latte.

Mettete il cotechino su di una teglia ricoperta da carta da forno e fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 25/30 min. o comunque fino a che non risulterà bello dorato.

Tagliate il rotolo a fette non troppo sottili impiattate e servite caldo con un contorno di lenticchie o purè di patate.

20131201_124040

Torta di pasta briseè con pere pecorino e nocciole

Quando ho voglia di preparare qualcosa di diverso, ma non so esattamente cosa, mi blocco davanti al frigo aperto ed inizio a fissarlo, come se da un momento all’altro potesse prender vita e suggerirmi qualcosa 🙂 Questo ovviamente non accade, ma mi è utile per studiare gli ingredienti a disposizione e andare a scovare in internet qualche idea.

Così è stato questo pomeriggio e il mio navigare mi ha portata a scoprire una ricetta interessante sul blog di: Le ricette di Micol …… ve la ripropongo perchè è particolare e soprattutto molto buona.

20131009_193325

Ingredienti:

  • Un rotolo di pasta briseè già pronto
  • 5 pere coscia (quelle piccole)
  • una fetta di pecorino sardo da 200 gr circa
  • 50 gr circa di granella di nocciole
  • parmigiano grattugiato q.b.
Preparazione:
Pelate le pere e tagliatele a fettine sottili
20131009_175755
Tagliate a fettine anche il pecorino.
20131009_180215
Stendete la pasta briseè su di una teglia ricoperta con carta da forno
20131009_175741
Ricopritela con una parte di granella di nocciole
20131009_180550
Mettete ora uno strato di pere a fettine,alternandole alle fette di pecorino.
20131009_180655
20131009_180746
In ultimo cospargete con la granella di nocciole rimasta ed una spolverata di parmigiano grattugiato.
20131009_181700
Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti coprendo  la torta con una carta d’alluminio, poi scopritela e cuocete per altri 20 min.
Servite la torta tiepida.