Quando la natura ci da una mano … mele e prugne cotte

Oggi non vi propongo il solito dolce goloso o la pasta fatta in casa o un bel secondo per le occasioni di festa, ma un rimedio della nonna (in questo caso della zia) per il benessere fisico ūüôā

Ora non ridete, ma alzi la mano chi non ha mai avuto l’intestino che fa le bizze.

Vuoi per predisposizione personale, gravidanza o interventi chirurgici, credo che sia capitato a tutti di dover combattere con questo problema.

Ho avuto l’occasione di sperimentare queste mele e prugne cotte proprio in¬†questo ultimo periodo,¬†perch√® ho subito un intervento in anestesia spinale¬†e durante la convalescenza una mia zia √® accorsa in mio aiuto con questo miscuglio benefico e soprattutto naturale (anche perch√® non avevo nessuna intenzione di utilizzare medicinali) ed √® stato miracoloso.

Devo dire che¬†non ha nulla da¬†invidiare al bifidus regularis della Marcuzzi e di Alessandro Borghese ūüėÄ

Non sar√† il dessert conclusivo di un pranzo di nozze, ma quando ci vuole, ci vuole e poi io che amo le mele cotte, devo dire che con l’aggiunta delle prugne il gusto √® ottimo.

20140226_130744

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI:

  • 2 mele dolci
  • 4 prugne secche denocciolate
  • 2 cucchiai di zucchero
  • acqua q.b.

PREPARAZIONE:

Sbucciate le mele, tagliatele a tocchetti, mettetele in una pentola con un po’ di acqua (50 ml circa) e¬†aggiungete¬†lo zucchero

20140226_124432

Lasciate cuocere per una decina di minuti, poi aggiungete le prugne

20140226_125332

Lasciate cuocere ancora 5 minuti.

Togliete dal fuoco e lasciate intiepidire.

Et voil√†! Facile, veloce da preparare e soprattutto efficace ūüėČ

Arista di maiale alle mele

Oggi vi propongo una ricetta semplice, ma di sicuro effetto, ideale per il pranzo della domenica o per un’occasione speciale.

L’arista alle mele, un piatto che arriva dal Trentino, terra delle mele, ha un sapore agrodolce che si sposa bene con la¬†carne di maiale.

Qualche curiosità:

“L’arista √® uno dei migliori tagli del suino, magra, tenera √® la base di tanti piatti tipici regionali. La carne di maiale oltre che essere gustosa e molto versatile, apporta molte proteine ed aminoacidi indispensabili agli esseri umani. Infatti viene consigliata nelle diete moderne per sostituire le fettine di manzo troppo ricche di colesterolo. E’ la parte della lombata centrale, povera di grassi dalla polpa rosa e gustosa, adatta anche ai bambini.”

20140110_144203

Ingredienti per 6 – 8 persone:

  • 1 kg circa di arista di maiale disossata, possibilmente legata con uno spago, per far s√¨ che mantenga bene la forma e sia pi√Ļ semplice da tagliare (io per questo mi sono affidata come al solito al mio macellaio di fiducia¬†l’ Argal di Meini Davide)
  • 2 mele¬†farinose (3 se volete presentare il piatto come ho fatto io)
Arista di maiale dell'Argal di Meini Davide

Arista di maiale dell’Argal di Meini Davide

  • 400 ml di brodo¬†vegetale
  • 1/2 bicchiere¬†di vino bianco
  • 1 cipolla¬†piccola
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • aromi per arrosti q.b.
  • olio¬†d’oliva¬†q.b.
  • burro q.b.

Procedimento:

Massaggiate l’arista con un intingolo di olio, sale, pepe nero e 1/2 cucchiaino di aromi per arrosti, così che insaporisca per bene.

20140110_11260420140110_112810

Mettete un¬†po’ di olio ed una noce di burro¬†in una pentola abbastanza grande per contenere la carne, fate scaldare a fuoco lento e adagiate¬†l‚Äôarista nell‚Äôolio caldo.

20140110_11243220140110_113032

Fatela rosolare bene su ogni lato, in modo da¬†sigillarla con l’olio¬†caldissimo per far si che i¬†succhi rimangano tutti all‚Äôinterno (facendo cos√¨ la carne rimarr√† bella morbida e saporita). Versate il vino bianco e lasciate sfumare.

20140110_11354820140110_114143

A questo punto aggiungete le mele sbucciate e tagliate a tocchetti, la cipolla tritata e il brodo bollente.

20140110_11431220140110_114626

Fate cuocere la carne a fuoco medio per circa 2 ore, controllandola ogni tanto.  Aggiustate di sale e aggiungete del brodo (se necessario).

A cottura ultimata, sollevate l’arrosto, poggiatelo su un tagliere, lasciate raffreddare, eliminate lo spago e affettatelo.

20140110_132458

20140110_142425

Frullate ora il fondo di cottura e se necessario mettete sul fuoco ad addensare (se troppo liquido aggiungete un cucchiaio di fecola di patate o farina)

20140110_13235220140110_132336

Servite l’arista ben calda¬†su di un piatto da portata, accompagnandola con la sua salsa e¬†fettine di mele.

Mi raccomando di tagliare le mele di accompagnamento solo all’ultimo minuto per evitare che si scuriscano.

Ma quant’√® buono il maialino con le mele?! ūüėČ

Semplicemente squisito!!!!

Crostata alle mele

L’ispirazione per cucinare questa torta √® nata semplicemente dal fatto che dovevo “far fuori” 4 mele prima che facessero una brutta fine e devo dire che sono state egregiamente salvate perch√® il risultato √® ottimo. Quando¬†ho in mente di¬†cucinare qualcosa, ma vago in cucina non sapendo bene cosa fare e poi¬†dal nulla ottengo questi risultati √® una soddisfazione¬†ūüôā

20130409_143623

Ingredienti:

Per la pasta frolla:

  • 300 gr di farina
  • 90 gr di zucchero
  • 125 grammi di burro
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo

Per la farcitura:

  • 4 mele grandi
  • 1 limone
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 bustina di preparato per gelatina per torte

Preparazione:

Lavate le mele, sbucciatele, togliete il torsolo e tagliatene due a fette e le altre due a tocchetti.
Mettetele in due ciotole separate, spruzzandole con il succo di limone per evitare che diventino scure.

20130409_112846

20130409_112811

Mettete le mele tagliate a tocchetti in una pentola e aggiungete 3 cucchiai di zucchero.

20130409_113008

Fate bollire e cuocere a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto e schiacciando le mele con un cucchiaio di legno, fino a che non otterrete una marmellata.
State attenti quando il composto inizia a diventare caldo e consistente a non farlo attaccare.

20130409_120623

Fate raffreddare e nel frattempo preparate la pasta frolla.

Mettete in una ciotola la farina, le uova, lo zucchero, lo lievito e il burro spezzettato e ammorbidito con le mani.

Amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Stendete l’impasto in un disco largo a sufficienza per rivestire una teglia rotonda, che fodererete con carta da forno.

20130409_120006

20130409_120656

Distribuite sulla base della crostata la marmellata.

20130409_120951

Disponete ora a raggiera le fettine di mela che avete precedentemente tagliato.

20130409_121516

Spolverizzate le mele con un po’ di zucchero e infornate a 180¬į per 30 min.

Una volta sfornata la crostata fatela raffreddare.

20130409_125422

Nel frattempo preparate la gelatina per torte (trovate le indicazioni per la preparazione sulla confezione) e una volta pronta distribuitela sulla crostata.

Fate rapprendere la gelatina tenendo la crostata in luogo fresco per almeno 2 ore e poi servite.

Con lo stesso procedimento potete anche preparare delle crostatine pi√Ļ piccole, un po’ pi√Ļ pratiche per una merenda fuori casa o da portare a lavoro.

20130409_143820

20130409_144002

Vi assicuro che ne rimarrete soddisfatti ūüôā

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI MOLINO CHIAVAZZA

Banner Crostate

Torta di mele senza burro

Il classico dei classici, una ricetta appuntata su di un foglietto svolazzante anni e anni fa quando ancora ero una bambina e mi avvicinavo incuriosita al mondo della cucina. Non potevo non inserirla qui sul blog √® anche un po’ grazie a questa torta che sono iniziati i miei esperimenti.

Una torta buona e genuina, facilissima da realizzare e ideale per una colazione energizzante o per una sana merenda. Ottima accompagnata da un bel bicchiere di spremuta di arance.

20140120_190303

INGREDIENTI:

  • 3 mele
  • 2 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 300 gr di farina
  • 1/2 bicchiere di olio
  • 1 yogurt (bianco o quello che avete in casa)
  • un pizzico di sale
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 bustina di lievito
  • la scorza di 1/2¬†limone grattuggiata

PROCEDIMENTO:

Sgusciate le uova in una ciotola, unitevi lo zucchero e sbattete a lungo finchè non saranno spumose.

20140120_16455920140120_165143

Quindi incorporatevi la farina, alternandola con qualche cucchiaiata di latte, unite lo yogurt, l’olio, un pizzico di sale, lo lievito e la scorza di mezzo limone grattuggiata.

20140120_16520820140120_165423

Sbucciate e tagliate una mela a tocchetti e unitela delicatamente al composto.

20140120_171148

Le mele rimanenti sbucciatele e tagliatele a spicchi (questa operazione va fatta all’ultimo, cos√¨ le mele non si scuriranno).

Disponete il composto in uno stampo a cerniera imburrato e adagiatevi sopra a raggiera gli spicchi di mela.

20140120_17163820140120_172759

Prima di infornare date una spolverata di zucchero sulla superfice della torta.

Fate cuocere a 200¬į per 30 min. con una carta d’alluminio, poi toglietela e lasciatela cuocere per altri 1o min.

Prima di toglierla dal forno verificate la cottura inserendo al centro della torta uno stuzzicadenti che (nel caso in cui la torta fosse pronta) dovrà risultare asciutto.