Torta di sfoglia con fragole e crema chantilly

Oggi un dolcino golosissimo tutto per me ….. e si! Perchè una volta all’anno tocca a tutti e oggi tocca a me 🙂

Adoro i compleanni in generale perchè mi piace far festa e quando arriva il giorno del mio compleanno sono euforica 😀

Anche se ne compio 37 e a volte me ne sento 70 :-), in questo giorno ritorno sempre un po’ bambina e mi piace essere coccolata, pensata, ricordata e stupita.

“Cio’ che rende speciale un compleanno non è la data in se’, ma l’amore che si è seminato negli anni, raccolto attraverso le attenzioni e sorrisi di chi ci sta accanto.”


Stephen Littleword

20140411_193356

INGREDIENTI:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 250 gr di fragole

per la crema pasticcera:

  • 4 tuorli
  • 4 cucchiai di farina
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 400 ml di latte
  • 1 bustina di vanillina

per la panna:

  • 200 ml di panna fresca da montare
  • 20 gr di zucchero a velo

PREPARAZIONE:

Innanzi tutto prepariamo la crema pasticcera che servirà per ottenere insieme alla panna, la nostra crema chantilly.

Fate scaldare il latte con una bustina di vanillina.

In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero.

Incorparate alle uova la farina.

Versate ora il latte caldo a filo nel composto con le uova e mescolate il tutto.

Trasferite il composto in un pentolino e cuocete la crema mescolando di continuo per non far creare grumi.

Lasciate sobbollire finchè la crema non si addensa, dopodichè mettetela in una ciotola a raffreddare.

20140411_192107

Mentre la crema si raffredda procedete con la cottura in bianco della pasta sfoglia:

Disponete la pasta in uno stampo rotondo bucherellandola.

20140411_180726

Mettete sopra un foglio di carta da forno e su questa dei legumi secchi.

20140411_180809

Infornate per 10-15 minuti a 180°.

Quando la pasta sarà cotta, toglietela dal forno, eliminate carta e legumi e fate raffreddare.

20140411_183352

Nel frattempo montate la panna, con lo zucchero a velo.

Per verificare che la panna sia montata a dovere, si può fare la prova del 9 capovolgendo il contenitore …. deve rimanere ferma.

20140411_192127

Amalgamate la panna alla crema pasticcera aiutandovi con una frusta in modo delicato, mescolando dal basso verso l’alto.

20140411_192543

La crema chantilly dovrà avere una consistenza ne troppo densa ne troppo liquida.

Lavate le fragole, tagliatene i 2/3  a piccoli tocchetti e unitele, mescolando delicatamente, alla crema chantilly.

20140411_191809 20140411_192651

Le fragole rimaste tagliatele a fettine.

20140411_191950

A questo punto mettete il guscio di pasta sfoglia in un piatto da portata e versatevi all’interno, distribuendola in modo omogeneo, la crema chantilly con le fragole.

20140411_192833

Guarnite la torta con le fragole tagliate a fettine.

Mettete la torta in frigo per un’oretta e servite fresca.

 

Torta salata di carciofi e patate in sfoglia

Buongiorno cari amici, dopo una pausa di una settimana tra feste e ponti vari eccomi con una nuova ricetta, come sempre semplice e veloce, una torta salata adatta in ogni occasione, da preparare per un buffet, una scampagnata, come antipasto, contorno o piatto unico, versatile come solo le torte salate sanno essere.

Uno dei vantaggi delle torte salate è che possono essere preparate anche con largo anticipo e questa è una cosa che a me piace molto :-), soprattutto quando dobbiamo preparare più piatti, perchè ci fa guadagnare un pò di tempo e al momento di gustarla basterà riscaldarla per qualche minuto nel forno.

20140430_193912

INGREDIENTI PER 6/8 PERSONE:

  • 350 gr di cuori di carciofo surgelati o freschi se preferite
  • 350 gr di patate
  • 150 gr di provola
  • 100 gr di ricotta
  • 1 uovo
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • prezzemolo q.b.

PROCEDIMENTO:

Pelate, lavate le patate e tagliatele a tocchetti.

Mettete i cuori di carciofo i acqua bollente e lessateli per una decina di minuti, poi aggiungete le patate e lasciate cuocere finchè sia i carciofi che le patate non si saranno ammorbidi.

Dopodichè scolateli e metteteli in una padella con un filo d’olio ed uno spicchio d’aglio, aggiungete una spolveratina di prezzemolo e salate. Fate insaporire per un paio di minuti.

20140430_130302

Tagliate la provola a tocchetti e mettetela in una ciotola con le patate, i carciofi, la ricotta ed 1 uovo sbattuto.

20140430_131427

Mescolate per bene e aggiustate di sale, se necessario.

Ricoprite una teglia per crostate con carta da forno, adagiatevi sopra la pasta sfoglia e disponete il composto nel centro, livellatelo con l’aiuto di una spatola e ripiegate i bordi per contenerlo.

20140430_131851

Cuocete in forno già caldo a 180° per 20/25 minuti

 

Torta salata con zucchine, speck e brie

In primavera le torte salate sono un classico, quindi oggi voglio aggiungerne una, veloce veloce, con pochi e semplici ingredienti, gustosa e facilissima da preparare.

Potete anche arricchire la farcitura aggiungendo a vostro piacere uova e ricotta, che io volutamente non ho messo, per non appesantire troppo il risultato finale.

20131203_122648

INGREDIENTI:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
  • 3 zucchine di media grandezza
  • 1 etto e 1/2 di speck tagliato a fettine sottili
  • 2 etti di formaggio brie
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale q.b.
  • olio q.b.

PROCEDIMENTO:

Lavate le zucchine, asciugatele, eliminate le due estremità e tagliatele a rondelle sottili.

Mettete un po’ di olio in una padella, aggiungete le zucchine e salate.

20131202_182230

Fatele cuocere e poi lasciate intiepidire.

Foderate una teglia  con la carta da forno e mettete sopra la pasta sfoglia,

20131202_185612

Riempite ora con le zucchine, spolverizzate con un po’ di parmigiano e ricoprite con il formaggio brie

20131202_190115

Infine aggiungete le fettine di speck e ripiegate i bordi della pasta verso l’intero.

20131202_190618

Ricoprite la torta salata con un foglio di alluminio per far si che lo speck non si secchi ecessivamente ed infornate a 180° per circa 40 minuti, o comunque sino a doratura.

20131202_194404

Servire tiepida!

Cuori di sfoglia ripieni di salmone e philadelphia

Febbraio è arrivato e San Valentino è alle porte e tutti gli innamorati staranno certamente pensando a come trascorrere la serata …. meglio un ristorantino romantico o una cenetta a lume di candela tra le calde mura domestiche? Io credo che la cosa migliore, soprattutto in queste feste dettate dal calendario, sia starsene tranquilli a casa.

E anche chi non ama questa ricorrenza perchè la considera “inutile” (perchè consumistica e perchè l’amore si festeggia tutti i giorni), potrebbe aver voglia di stupire il proprio amato (o amata) con qualche ricetta adatta all’occasione.

Ecco quindi un piatto semplicissimo e veloce da preparare, ma anche molto sfizioso.

20140118_132339

INGREDIENTI PER 8 CUORI:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 80 gr di philadelphia
  • 100 gr di salmone norvegese di qualità superiore
  • 1 uovo

20140118_121328

PREPARAZIONE:

Per prima cosa stendete la pasta sfoglia e ritagliatela con un coppapasta a forma di cuore.

20140118_121531  20140118_121553

20140118_121818  20140118_122229

Spennellate i bordi dei cuoricini con l’uovo, distribuite su metà dei cuori il philadelphia, dopodichè adagiate sopra il salmone, cercando di rimanere all’interno dei bordi

20140118_123409  20140118_123451

e ricoprite con un secondo cuore.

Sigillate bene i bordi e spennellate nuovamente con l’uovo.

20140118_125016  20140118_125311

Lasciate riposare per alcuni minuti, poi adagiate i cuoricini su di una teglia e cuocete in forno caldo a 200° per 15 minuti.

20140118_132157

Torta pasqualina

Ecco un tipico piatto pasquale, che ha origini genovesi, ma che viene preparato anche in altre località d’Italia con caratteristiche differenti (talvolta anche in versione dolce).

Alcune notizie sull’origine di questa torta:

“La torta pasqualina è appunto tipica del periodo pasquale. Rappresenta il clou del pranzo pasquale e in passato era l’apoteosi dell’abilità delle casalinghe, che leggendariamente si narra riuscissero a sovrapporre sino a trentatré sfoglie in omaggio agli anni di Cristo.

Una variante per altri periodi prevede l’uso delle bietole o di altra verdura al posto dei carciofi.

L’esistenza della torta pasqualina genovese è documentata dal XVI secolo, quando il letterato Ortensio Lando la cita nel Catalogo delli inventori delle cose che si mangiano et si bevano. Allora era nota come gattafura, perché le gatte volentieri le furano et vaghe ne sono, ma anche lo stesso scrittore ne era ghiotto tanto da scrivere: “A me piacquero più che all’orso il miele“.

Nei secoli scorsi uova e formaggio, ingredienti essenziali della pasqualina, erano alimenti che si consumavano solo nelle grandi ricorrenze.

A Ventimiglia si usano nel ripieno erbe selvatiche (caccialepre, ortica, allattalepre, songino), al posto delle bietole e della borragine.”

Nella mia ricetta ho utilizzato spinaci, anche adatti per questa torta salata.

20130322_204341

Ingredienti:

  • 350 gr di spinaci (che possono essere sostituiti con gli ortaggi indicati in premessa)
  • 150 gr di ricotta
  • 50 gr di parmigiano
  • 50 gr di pecorino
  • 2 confezioni di pasta sfoglia
  • 5 uova
  • sale

Preparazione:

Pulite e lessate gli spinaci in acqua bollente e salata per 5 min.

20130322_184957

Fatto questo,  scolateli e strizzateli molto bene.

Preparate il ripieno amalgamando bene la ricotta, con 1 uovo, il parmigiano e il pecorino.

20130322_190555

Lavoratelo bene aggiungendo un po’ di sale. Quando il composto sarà ben amalgamato, unite gli spinaci lessati. Potete farlo unendo le foglie così come sono oppure tritarle. Io le ho lasciate intere.

20130322_191130

Prendete uno stampo circolare, con il bordo bello alto, foderatelo con carta da forno e adagiatevi la pasta sfoglia.

Foderato lo stampo, riempitelo con il ripieno di ricotta e spinaci, preparato precedentemente. Prima di chiudere, fate 3  piccoli incavi nel ripieno equidistanti l’uno dall’altro.

20130322_191525

Aprite in ciascun incavo un uovo intero, in modo che durante la cottura diventerà sodo.

20130322_191703

Chiudete la torta con un disco di pasta sfoglia sul quale ripiegherete la sbordatura del disco di base.

20130322_191946

Spennellate la superficie con uovo sbattuto e decoratela a piacere con un disegno pasquale.

20130322_192547

Infornate a 200 gradi per circa 50 minuti.

20130322_203418