Torta della nonna (senza lattosio)

Buona domenica a tutti, miei cari amici di forchetta, non so da voi, ma qui in Piemonte ultimamente fa davvero freddino e per questo nel week end, ne approfitto per dedicarmi un po’ di più alla mia cucina ed oggi ho trovato il tempo, per provare questa ricetta e pubblicare il risultato del mio esperimento.

Inoltre, nonostante la mia presenza non sia più continuativa come un tempo, in questo periodo non potevo mancare, perchè 5 anni fa, proprio in questo mese, aprivo il mio blog, che mi ha dato, mi da e mi darà sempre tanta soddisfazione.

Ma ora torniamo alla torta della nonna 🙂

Credo che almeno una volta nella vita vi sia capitato di assaggiare questa torta, ci sono tantissime ricette sul web e sulle riviste di cucina, che si differenziano principalmente per la copertura o meno della torta con lo strato di frolla. Io ho voluto provare quella con la copertura, ma poco cambia se decidete di essere più sbrigativi lasciandola scoperta.

Chi mi segue probabilmente ricorda che ho eliminato o quantomeno ridotto il lattosio, perché sia io che il mio bimbo più piccolo siamo intolleranti ed è proprio per questo che la ricetta è in versione “senza lattosio”. Ovviamente per chi non ha questo problema, gli ingredienti indicati, posso essere sostituiti nelle stesse dosi con i normali prodotti.

Ora però veniamo a noi ed a questo dolcino che ho sperimentato.

20180303_132550
INGREDIENTI:

Per la crema pasticcera:

  • 400 ml di latte senza lattosio
  • 4 tuorli
  • 4 cucchiai di farina 0
  • 5 cucchiai di zucchero
  • la scorza di un limone

Per la pasta frolla:

  • 450 gr di farina 0
  • 180 gr di burro senza lattosio
  • 200 g di zucchero semolato
  • 2 uova intere
  • 5 g di lievito in polvere
  • 1 limone non trattato (scorza grattugiata)

Per decorare:

  • zucchero a velo q.b.
  • 50 gr di pinoli

PROCEDIMENTO:

Innanzi tutto preparate la frolla.
Mettete in una ciotola o planetaria la farina, le uova, lo zucchero, lo lievito, la scorza grattugiata del limone ed il burro spezzettato e ammorbidito con le mani.

Lavorate tutti gli ingredienti, solo il tempo necessario a rendere l’impasto compatto e omogeneo.
Formate un panetto, avvolgetelo in una pellicola per alimenti e trasferitelo in frigo per almeno 1/2 ora.

20130313_120309

Nel frattempo preparate la crema pasticcera:
Portate a bollore il latte con la scorza del limone intera.
In una ciotola mescolate i tuorli e lo zucchero finché non saranno spumosi. Aggiungete la farina e mescolate.

20180303_103340

Incorporate il composto di latte (dopo aver eliminato la scorza del limone) e continuate la cottura sul fuoco mescolando continuamente con una frusta.

20180303_103938

Appena la crema si sarà addensata, toglietela dal fuoco e fatela raffreddare coperta in un contenitore.
Prendete ora la frolla dal frigo e stendetene un po’ più della metà ad uno spessore di circa 3,5 mm e rivestite uno stampo da crostata da 28 cm di diametro (che avrete precedentemente imburrato o foderato con carta da forno (più comoda per sformare la torta).

20180303_111842.jpg

Fate aderire la pasta ai bordi con le dita ed eliminate poi l’eccedenza.
Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta

20180303_112049

Distribuite la crema fredda sopra la pasta frolla nello stampo.

Stendete la restante frolla ad uno spessore di circa 2,5 mm e coprite il dolce.
Sigillate bene i bordi schiacciando leggermente, bucherellate la superficie e distribuite sopra i pinoli premendo leggermente.

Infornate a 160°C in modalità statica per circa 50′ nella parte bassa del forno, poi mettetela in un piano più alto del forno e proseguite la cottura per altri 10′ o fino al raggiungimento di una colorazione ambrata.
Fate raffreddare su una gratella, sfornate e trasferite in un piatto per dolci.

20180303_123950

Prima di servire spolverate con lo zucchero a velo.

20180303_132520

Potete conservare la torta in frigorifero e consumarla entro 4 giorni.

Un saluto affettuoso e a presto.

Erika

Torta morbida con fragole e panna

Buongiorno a tutti carissimi, sono già un po’ di giorni che non inserisco la ricetta di un dolcino, rimedio subito, con una torta facile facile per mangiare panna e fragole senza sentirsi troppo in colpa 😉

Se nel periodo delle fragole sviluppate una sorta di dipendenza, non potendone più fare a meno, allora siete “rovinati” come me, che le metterei ovunque 🙂

Siccome quando sono un po’ giù ne faccio vere e proprie scorpacciate, aggiungendoci sopra quintali di panna montata, ho pensato che una torta in cui nascondere tutto all’interno, fosse un buon modo per camuffare i miei piccoli peccati di gola, ecco quindi nascere questa torta super morbida e profumatissima. Come sempre da provare!

 20140519_184103

 INGREDIENTI:

  • 250 gr di farina 00
  • 50 gr amido di mais
  • 2 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 100 gr di olio di semi
  • 200 gr di panna da montare
  • 200 gr di fragole
  • la buccia di un limone grattuggiata
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • burro q.b.

PROCEDIMENTO:

Lavate le fragole e passatele al mixer riducendole in purea.

20140513_134552 20140513_134817

Montate le uova con lo zucchero finché non diventeranno bianche e spumose.

20140513_133137 20140513_133704

Aggiungere la panna, l’olio, la buccia di limone grattugiato, la purea di fragole e amalgamate bene.

Infine aggiungete la farina e l’amido di mais setacciati con lo lievito.

20140513_135502

Versate l’impasto in uno stampo per torte imburrato e cuocete in forno preriscaldato e statico a 180° per 35 min. + 10 min. a forno spento (effettuate sempre la prova stuzzicadente prima di sfornare).

20140513_135639 20140519_183455

Lasciate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.

Per un tocco in più servite la torta accompagnata con fragole e panna montata.

Io non ho potuto resistere e alla fine ho ceduto all’aggiunta di panna montata, ve l’avevo detto che ho una sorta di dipendenza, è più forte di me 😉

20140513_202458

Torta di sfoglia con fragole e crema chantilly

Oggi un dolcino golosissimo tutto per me ….. e si! Perchè una volta all’anno tocca a tutti e oggi tocca a me 🙂

Adoro i compleanni in generale perchè mi piace far festa e quando arriva il giorno del mio compleanno sono euforica 😀

Anche se ne compio 37 e a volte me ne sento 70 :-), in questo giorno ritorno sempre un po’ bambina e mi piace essere coccolata, pensata, ricordata e stupita.

“Cio’ che rende speciale un compleanno non è la data in se’, ma l’amore che si è seminato negli anni, raccolto attraverso le attenzioni e sorrisi di chi ci sta accanto.”


Stephen Littleword

20140411_193356

INGREDIENTI:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 250 gr di fragole

per la crema pasticcera:

  • 4 tuorli
  • 4 cucchiai di farina
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 400 ml di latte
  • 1 bustina di vanillina

per la panna:

  • 200 ml di panna fresca da montare
  • 20 gr di zucchero a velo

PREPARAZIONE:

Innanzi tutto prepariamo la crema pasticcera che servirà per ottenere insieme alla panna, la nostra crema chantilly.

Fate scaldare il latte con una bustina di vanillina.

In una ciotola montate i tuorli con lo zucchero.

Incorparate alle uova la farina.

Versate ora il latte caldo a filo nel composto con le uova e mescolate il tutto.

Trasferite il composto in un pentolino e cuocete la crema mescolando di continuo per non far creare grumi.

Lasciate sobbollire finchè la crema non si addensa, dopodichè mettetela in una ciotola a raffreddare.

20140411_192107

Mentre la crema si raffredda procedete con la cottura in bianco della pasta sfoglia:

Disponete la pasta in uno stampo rotondo bucherellandola.

20140411_180726

Mettete sopra un foglio di carta da forno e su questa dei legumi secchi.

20140411_180809

Infornate per 10-15 minuti a 180°.

Quando la pasta sarà cotta, toglietela dal forno, eliminate carta e legumi e fate raffreddare.

20140411_183352

Nel frattempo montate la panna, con lo zucchero a velo.

Per verificare che la panna sia montata a dovere, si può fare la prova del 9 capovolgendo il contenitore …. deve rimanere ferma.

20140411_192127

Amalgamate la panna alla crema pasticcera aiutandovi con una frusta in modo delicato, mescolando dal basso verso l’alto.

20140411_192543

La crema chantilly dovrà avere una consistenza ne troppo densa ne troppo liquida.

Lavate le fragole, tagliatene i 2/3  a piccoli tocchetti e unitele, mescolando delicatamente, alla crema chantilly.

20140411_191809 20140411_192651

Le fragole rimaste tagliatele a fettine.

20140411_191950

A questo punto mettete il guscio di pasta sfoglia in un piatto da portata e versatevi all’interno, distribuendola in modo omogeneo, la crema chantilly con le fragole.

20140411_192833

Guarnite la torta con le fragole tagliate a fettine.

Mettete la torta in frigo per un’oretta e servite fresca.

 

Torta di Ramassin

Sono un po’ in ritardo con la pubblicazione di questa ricetta, infatti le ramassine finiscono la loro stagionalità con il termine dell’estate, ma voglio comunque condividerla con voi e se vi piace l’idea magari la prima volta che vedrete queste prugnette vi ricorderete della mia torta e verrete a spulciare tra le mie ricette per sperimentarla.

Qualche curiosità su questo dolce frutto delle mie zone:

Il Ramassin del Saluzzese fa parte del gruppo delle susine cosiddette “Siriache”, originarie della Siria. Il frutto di piccole dimensioni presenta a maturità un colore blu violaceo e una volta maturo tende a cadere a terra. Questa caratteristica fa sì che il Ramassin tradizionalmente venga raccolto a terra, solo quanto i frutti hanno raggiunto la piena maturazione, e venga commercializzato senza classi qualitative di grandezza o di peso. Si tramanda che la vendita tradizionale non avvenisse a peso, ma bensì “al palot”, cioè un tanto per ogni piccola pala di susine. Il frutto, oltre che per le piccole dimensioni, si differenzia dalle comuni susine per la sua dolcezza e per la sua aromaticità che lo rendono inconfondibile.

Informazioni tratte dal sito dei prodotti tipici della Provincia di Cuneo

SAM_0266

Ingredienti:

  • 1 kg di susine (ramassin)
  • 2 uova
  • 120 gr. di zucchero di canna
  • 1/2 bicchiere di panna liquida
  • 250 gr. di farina 00
  • 1 bustina di lievito
  • zucchero a velo
  • burro q.b.
Preparazione:
Togliete il picciolo alle prugne, lavatele e sbollentatele velocemente in acqua.
SAM_0241
Attendete che si intiepidiscano, quindi disossatele ed eliminate la buccia.
SAM_0242
SAM_0244
(Se non vi da fastidio la buccia, potete anche evitare di sbollentarle, tagliatele semplicemente a fettine e disponetele a raggiera sulla torta prima di infornarla).
In una terrina sbattete le uova con lo zucchero di canna fino ad ottenere un impasto bello spumoso.
SAM_0246
Incorporate quindi, poco per volta la farina e lo lievito sempre continuando a mescolare e la panna (non montata)
SAM_0247
Unite ora 2/3 delle prugne
SAM_0251
Amalgamatele per bene e versate l’impasto ottenuto in uno stampo a cerniera imburrato.
SAM_0253
Guarnite con le prugne rimaste
 SAM_0255
Mettete in forno preriscaldato a 180° e fate cuocere la torta per 30 min. coperta con una carta d’alluminio, poi togliete la carta e lasciate ancora cuocere per 15/20 min.
SAM_0262
Sfornate, lasciate raffreddare e spolverizzate a piacere con zucchero a velo.
SAM_0265

Torta alle pesche con cioccolato ed amaretti

La frutta estiva è decisamente la mia preferita, profumata, dolce e colorata.

In questo periodo ho la fissa delle pesche, ma devo sbrigarmi ed approffittarne perchè la stagione calda si è ormai conclusa e le pesche hanno i giorni contati.

Oggi quindi ….. una bella torta a base di pesche.

20130908_201603

Ingredienti:

  • 4 pesche grandi non troppo mature
  • 120 g di farina 00
  • 50 gr di gocce di cioccolato fondente (o cioccolato fondente a tocchetti)
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • un vasetto di yogurt bianco da 125 g
  • 60 g di amaretti
  • 170 g di zucchero di canna
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • il succo di mezzo limone
  • un pizzico di sale
  • burro q.b.

Preparazione:

Sgusciate le uova in una ciotola, unitevi lo zucchero e sbattete a lungo finchè non saranno spumose.

20130908_184640

Quindi incorporatevi la farina, unite lo yogurt, le gocce di cioccolato, il cacao in polvere, gli amaretti sbriciolati grossolanamente, un pizzico di sale e lo lievito e mescolate per bene.

20130908_185713

Sbucciate, tagliate a spicchi le pesche e spruzzatele con mezzo limone in modo che non si anneriscano.

Disponete il composto in uno stampo a cerniera precedentemente imburrato.

20130908_190429

Adagiatevi sopra a raggiera gli spicchi di pesca (io ho messo anche un amaretto per decorazione).

20130908_191549

Prima di infornare date una leggera spolverata di zucchero di canna sulla superfice della torta.

Fate cuocere in forno preriscaldato a 200° per 30 min. coprendo la superficie della torta con una carta d’alluminio, poi toglietela e lasciatela cuocere per altri 10/15 min.

20130908_201248

Pubblicato in Dolci. Contrassegnato da tag

Torta di mele senza burro

Il classico dei classici, una ricetta appuntata su di un foglietto svolazzante anni e anni fa quando ancora ero una bambina e mi avvicinavo incuriosita al mondo della cucina. Non potevo non inserirla qui sul blog è anche un po’ grazie a questa torta che sono iniziati i miei esperimenti.

Una torta buona e genuina, facilissima da realizzare e ideale per una colazione energizzante o per una sana merenda. Ottima accompagnata da un bel bicchiere di spremuta di arance.

20140120_190303

INGREDIENTI:

  • 3 mele
  • 2 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 300 gr di farina
  • 1/2 bicchiere di olio
  • 1 yogurt (bianco o quello che avete in casa)
  • un pizzico di sale
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 bustina di lievito
  • la scorza di 1/2 limone grattuggiata

PROCEDIMENTO:

Sgusciate le uova in una ciotola, unitevi lo zucchero e sbattete a lungo finchè non saranno spumose.

20140120_16455920140120_165143

Quindi incorporatevi la farina, alternandola con qualche cucchiaiata di latte, unite lo yogurt, l’olio, un pizzico di sale, lo lievito e la scorza di mezzo limone grattuggiata.

20140120_16520820140120_165423

Sbucciate e tagliate una mela a tocchetti e unitela delicatamente al composto.

20140120_171148

Le mele rimanenti sbucciatele e tagliatele a spicchi (questa operazione va fatta all’ultimo, così le mele non si scuriranno).

Disponete il composto in uno stampo a cerniera imburrato e adagiatevi sopra a raggiera gli spicchi di mela.

20140120_17163820140120_172759

Prima di infornare date una spolverata di zucchero sulla superfice della torta.

Fate cuocere a 200° per 30 min. con una carta d’alluminio, poi toglietela e lasciatela cuocere per altri 1o min.

Prima di toglierla dal forno verificate la cottura inserendo al centro della torta uno stuzzicadenti che (nel caso in cui la torta fosse pronta) dovrà risultare asciutto.